Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 21 novembre 2017 - Ore 03:42

Musica rock a Santa Croce, ma non erano stati calcolati i decibel

Musica rock a Santa Croce, ma non erano stati calcolati i decibel

Lecce - Conclusi i festeggiamenti di Sant'Oronzo, giungono puntuali le critiche alla festa: poche risorse economiche, poche idee, magari anche sbagliate. Quest'anno, però, a lamentarsi non sono sono gli avventori della festa del santo patrono, bensì anche i titolari di alcuni negozi, nello specifico quelli caratteristici siti nei pressi di Santa Croce. 

Gli spettacoli previsti davanti la nota Basilica, quest'anno erano rivolti particolarmente ai giovani con concerti rock. Dopo l'esibizione del comico salentino Ciakky, si sono susseguiti sul palco due band: i Verseta, band pop-rock, e i Jack in the Head, elettro-rock. 
Le loro frequenze ritmate, però, non erano state messe in conto dagli organizzatori. La musica era troppo forte propagata in uno spazio limitato ed ha provocato l'esplosione di una delle plafoniere all'interno di un negozio di cartapesta e, secondo i titolari dei locali, anche lo svuotamento degli stessi e quindi la chiusura prima del previsto.

I decibel, già durante le prove, avevano fatto vibrare mensole e scaffali, preoccupando i commercianti per l'esito della serata finale della festa, occasione unica in cui turisti e non approdano in massa nel capoluogo salentino e le vendite, di solito, dovrebbero essere assicurate.

Così non è stato per "La Bottega Santa Croce" che, dopo l'esplosione della plafoniera, che per poco colpiva una turista francese, ha dovuto chiudere alle 21.15.

Il consigliere delegato dall'amministrazione nel Comitato Feste, Rocco Ciardo, ha ammesso di non aver preso in considerazione il volume della musica e di non aver mai sentito dal vivo le due band, tra l'altro molto meritevoli, frutto di un Salento giovane e alla ricerca di nuovi sbocchi. 

I Jack in The Head, originari di Nardò, si sono fatti notare particolarmente durante l'Heineken Jammin Festival e il loro primo singolo, "Tutto si muove" sta avendo un ottimo riscontro, mentre i Verseta si stanno facendo strada tra diversi festival. Il loro ultimo singolo è "L'Attitudine perduta".

Con una location diversa, probabilmente, i loro live sarebbero stati più apprezzati, così come anche corso Umberto I. 

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
Staff - 27/08/2012
Ciao Angela, grazie per la tua testimonianza! Abbiamo avuto il piacere di conoscere personalmente entrambi i gruppi e, in effetti, il sound dei Verseta non è così forte, mentre quello dei Jack in the Head è più elettronico, ma ad ogni modo la "colpa" non è sicuramente di questi talentuosi ragazzi ai quali è stata data una bella opportunità. Speriamo che il prossimo anno possano far conoscere la loro musica direttamente dal palco centrale, più adatto ai loro suoni e anche più visibile!
Poi a Sant'Oronzo ormai si sa, le critiche sono assicurate! :)
Avatar
Angela - 27/08/2012
Alle 21.15 ero lì, in quel momento erano i Verseta a fare il sound check e non mi pare ci fossero volumi così esagerati da rompere una plafoniera. Magari i Jack hanno sonorità più potenti, ma hanno smesso di provare prima della Santa Messa per non disturbare, e hanno cominciato la loro esibizione intorno alle 23.30...
La plafoniera si sarà rotta da sola per l'emozione di vedere qualcosa di nuovo?


Banner
Banner
Banner