Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 23 novembre 2017 - Ore 17:51

Denunciate tre straniere dedite a furti in appartamento

Denunciate tre straniere dedite a furti in appartamento

Lecce - Al fine di prevenire i furti in appartamento, in aumento nel periodo estivo, il personale della locale Squadra Mobile da giorni ha approntato servizi di prevenzione, finalizzati all’individuazione di alcune donne di nazionalità straniera, che recentemente si sono rese protagoniste di tale reato.

Nel corso di uno di questi servizi di prevenzione sono state fermate in via Capitano Ritucci , mentre si trovavano all’interno di un’autovettura Ford Ka, tre giovani donne D.A, 28enne croata, M.F.C., 21enne rumena, R.M., 19enne, apolide.
Le tre straniere, tutte con precedenti penali specifici per reati contro il patrimonio, sono state sottoposte a perquisizione personale estesa al veicolo a bordo del quale si trovavano insieme al proprietario, un 65enne italiano, incensurato.

Spostato il veicolo, il personale operante rinveniva sulla porzione di manto stradale precedentemente occupato dall’auto, il fondo ed il collo di una bottiglia in plastica, contenente due paia di guanti in lattice nuovi ed un giravite della lunghezza di 18 cm.
Da notare che, in occasione dell’attività di polizia giudiziaria svolta recentemente a carico di altre cittadine straniere denunciate ed arrestate per furti in appartamento, sono state rinvenute le parti corrispondenti alla zona centrale delle bottiglie in plastica di Coca Cola –dello stesso tipo di quella sottoposta a sequestro- utilizzate dalle autrici dei furti per aprire le porte di accesso delle abitazioni. In particolare una delle donne fermate sembrerebbe corrispondere alla descrizione dell’autrice di alcuni furti avvenuti giorni fa ad opera di una straniera particolarmente giovane ed in stato di gravidanza.

Un’altra delle fermate è stata inoltre trovata in possesso di un paio di guanti in stoffa, un calzino, una forbice metallica ed una scheda magnetica sulla quale risultavano evidenti dei solchi, verosimilmente creati durante l’apertura delle porte d’ingresso degli appartanti. Le tre donne, dopo essere state denunciate in stato di libertà per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso, sono state sottoposte ad un provvedimento di rimpatrio con foglio di via obbligatorio risultando risiedere in altri comuni.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner