Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 24 agosto 2017 - Ore 10:43

Ilva, tensione a Taranto: licenziamenti e sequestro entro domani?

Ilva, tensione a Taranto: licenziamenti e sequestro entro domani?

Taranto - Sono ore di preoccupazione e ansia per il futuro lavorativo di centinaia di lavoratori del siderurgico Ilva di Taranto appartenente alla famiglia Riva.
Ieri mattina, infatti, oltre 5.000 lavoratori, guidati dalle sigle sindacali FIM-FIOM-UIL, hanno scioperato fuori dall’acciaieria dalle ore 10 alle 12. Nei volantini distribuiti all’esterno dell’azienda, si legge: “ Il percorso di mobilitazione che abbiamo promosso, è a salvaguardia di tutti i posti di lavoro, nel percorso di sostenibilità ambientale che abbiamo indicato”.
Intanto nuove notizie provenienti dall’interno della direzione dello stabilimento si alternano senza sosta.

A quanto si apprende da fonti molto vicine all’azienda domani mattina, dovrebbe essere ufficializzato il sequestro dell’area a caldo dell’Ilva. Sequestro conseguenza dell’azione avviata dalla magistratura tarantina volta a capire se l’attività dello stabilimento possa essere la causa di numerose patologie mortali di cui i tarantini sono affetti da anni.

Le due perizie predisposte dal GIP Patrizia Todisco, infatti, avrebbero evidenziato questo. Da ciò partirebbe il sequestro dell’area a caldo dell’acciaieria tarantina.
Ma la notizia più preoccupante sarebbe quella che alcune settimane fa il Gruppo Riva avrebbe acquistato numerosi plichi da Poste Italiane per spedire numerosissime lettere ai suoi dipendenti.
Stando a quello che ci è stato detto stamane le stesse sarebbero state spedite e conterebbero i paventati licenziamenti.

Nelle prossime ore sapremo dire se ciò detto possa essere confermato o smentito ma la notizia dell’acquisto da Poste Italiane di un massiccio quantitativo di plichi per la spedizione gira all’interno e ormai all’esterno del siderurgico Ilva da molte settimane.
La città dunque anche oggi resta con il fiato sospeso e la tensione, ormai è il cado di dirlo, si taglia a fette.

Antonello Corigliano


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner