Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 10:18

Udu e Adi denunciano i rinacari delle tariffe SGM

Udu e Adi denunciano i rinacari delle tariffe SGM

Lecce - "Il nuovo piano tariffario SGM che entrerà in vigore dal 1 luglio 2012, in attuazione della Delibera della Giunta Regionale n. 1882 del 06/08/2010 che approva l'adeguamento della base tariffaria dei servizi di tpl al tasso di inflazione Istat del 13 %, risulta profondamente iniquo e in molti punti difforme dalla stessa delibera regionale.

Infatti, diversi titoli di viaggio presentano un aumento superiore al 13 %, in particolare sulle linee universitarie si riscontra che l'abbonamento mensile ordinario personale da 18 euro lievita a 23 euro, con un aumento del 28% e l'abbonamento mensile agevolato, da 10 euro a 12,40 euro, con un aumento del 24%".

Sono questi i dati forniti, attraverso un comunicato, dall'Udu-Unione degli Universitari di Lecce e Adi-Associazione Dottorandi Italiani, che incriminano il citato piano tariffario, definito come un "tentativo speculatorio condotto ai danni degli utenti, più che un adeguamento all’ aumento dei prezzi al consumo".

"L'iniquità del piano tariffario" dichiarano associazioni, "è evidenziata ancor di più dalla stretta sugli aventi diritto a scontistiche, prima garantite a tutti i soggetti in formazione. Infatti, secondo il piano, oltre agli studenti e dottorandi che presentano i requisiti di reddito, avranno diritto ad abbonamenti agevolati soltanto gli studenti fino al compimento del ventiseiesimo anno di età, disposizione che colpirà in particolar modo la formazione di secondo livello.

L'introduzione di requisiti di età per l'accesso ad agevolazioni che costituiscono una delle espressioni più importanti del diritto allo studio, rappresenta per i motivi sottolineati una discriminazione inaccettabile che opererà una distinzione ingiustificata tra soggetti in formazione, minando fortemente uno dei diritti fondamentali degli studenti che deve essere garantito a tutti, senza distinzioni.

Il nuovo piano tariffario mette a rischio anche la mobilità che per studenti, dottorandi e per tutta la cittadinanza costituisce un diritto inalienabile che supera le logiche del semplice viaggiare e si traduce in uno strumento indispensabile per raggiungere i luoghi della formazione, per intessere relazioni sociali e sviluppare la propria attività".

E' per questo motivo che l'Udu e l'Adi ritengono che sia indispensabile e che si debba avviare tempestivamente un'organizzazione tra istituzioni comunali, gestori del servizio di trasporto e utenza al fine di ridiscutere il piano tariffario proposto e prevedere un sistema di scontistica sugli abbonamenti, attraverso la ridefinizione delle convenzioni.

Paola Errico


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner