Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 19 novembre 2017 - Ore 04:09

Sisma in Emilia: 5 scosse nella notte, la più forte 3.2

Sisma in Emilia: 5 scosse nella notte, la più forte 3.2

Italia - Cinque scosse di terremoto sono state registrate, nella notte, in Emilia.
Gli eventi sismici, avvenuti tra la mezzanotte e le 5.45, si collocano tra i 2 e i 2.4 gradi della scala Richter, ad esclusione del più forte, di magnitudo 3.2, con epicentro rilevato tra le province di Modena e Mantova.

STRUTTURE CONTROLLATE- Le strutture già controllate con sopralluoghi di valutazione dell'agibilità post-sismica sono 10.258. Di queste, 3.598 sono state classificate agibili, 1.764 temporaneamente inagibili ma agibili con provvedimenti di pronto intervento, 552 parzialmente inagibili, 125 temporaneamente inagibili da rivedere con approfondimenti, 3.623 inagibili e 596 inagibili per rischio esterno, ovvero a causa di elementi esterni pericolanti il cui crollo potrebbe interessare l'edificio.

VERIFICHE DELLE SCUOLE- In seguito alle verifiche dell'agibilità post-sismica su 429 edifici scolastici nelle quattro province emiliane coinvolte dal sisma, 191 sono risultate agibili, 161 temporaneamente o parzialmente inagibili, 65 inagibili e 12 inagibili per rischio esterno.
Dei 199 plessi scolastici verificati nella provincia di Ferrara sono 100 quelli agibili, 62 quelli temporaneamente o parzialmente inagibili, 32 inagibili e 5 inagibili per rischio esterno.
Nel modenese, invece, su 149 edifici scolastici controllati, 53 sono agibili, 67 parzialmente o temporaneamente inagibili, 23 inagibili e 6 inagibili per rischio esterno.
Nella provincia di Bologna su 54 strutture, 22 sono agibili, 25 temporaneamente o parzialmente inagibili e 7 inagibili, mentre in provincia di Reggio-Emilia su 27 totali sono 16 quelle agibili, 7 quelle temporaneamente o parzialmente inagibili, 3 quelle inagibili cui se ne aggiunge 1 inagibile per rischio esterno. 

ALLARME CALDO- Il caldo diventa un'emergenza sempre più reale per gli sfollati. La Protezione civile ha consegnato loro complessivamente 1.871 condizionatori per far fronte all'ondata di calore che ha coinvolto le zone terremotate. 
I tecnici dell'Enel, inoltre, sono al lavoro, a titolo gratuito, per potenziare la rete elettrica nei campi in modo da 'reggere' il carico degli impianti di condizionamento di cui due terzi sono gia' in funzione. I condizionatori saranno perfettamente operativi verso metà settimana.

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner