Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 22 novembre 2017 - Ore 23:19

Accoltella il fratello 22enne perchè non trova il jambè

Accoltella il fratello 22enne perchè non trova il jambè

Casarano - Questa mattina i Carabinieri della Compagnia di Casarano hanno proceduto all'arresto del 26enne Stefano Antonio, residente a Casarano, e già noto alle forze dell'ordine.

Il giovane deve rispondere del reato di tentato omicidio a carico del proprio fratello di 22 anni, S.M.

Una "voce maschile", questa mattina, ha raggiunto telefonicamente la Stazione dei Carabinieri, riferendo semplicemente di voler denunciare un omicidio.

Immediatamente localizzata l'abitazione, dalla quale è stata pervenuta la telefonata, i militari del Nucleo Operativo Radiomobile di Casarano, hanno irrotto nell'abitazione nella quale hanno trovato il 26enne Stefano Antonio con gli abiti sporchi di sangue e alcune escoriazioni alla mano.

Il giovane, alle domande postegli dai Carabinieri, non ha fornito chiarimenti particolari, tranne di aver avuto un litigio con il proprio fratello. Grazie ai successivi accertamenti dei militari e stato possibile ricostruire l'accaduto.

L'arrestato, di prima mattina, ha iniziato ad urlare per casa semplicemente perchè non trovava il proprio jambè, uno strumento musicale di percussione. Il fratello S.M., chiedendo spiegazioni su che cosa fosse accaduto, è stato inaspettatamente aggredito con un coltello.

Il ragazzo terrorizzato, per paura che la situazione potesse degenerare, ha cercato di allontanarsi dall'abitazione, e nel mentre era intento a scendere le scale per raggiungere l'uscita la lite è drasticamente degenerata: il fratello maggiore con il coltello ha sferrato più colpi contro il 22enne: uno al torace altezza polmone, uno al fianco e un ultimo inferto alla mano, probabilmente perché cercava di difendersi dal folle gesto del fratello.

Successivamente il ragazzo ferito, è riuscito ad allontanarsi e a rifugiarsi all'interno dell'abitazione di un parente poco distante, il quale lo ha accompagnato al Pronto Soccorso dell'Ospedale "Ferrari" di Casarano. Il ferito è stato successivamente trasferito presso il reparto di Chirurgia toracica dell'Ospedale Vito Fazzi di Lecce, con una prognosi di circa 20 giorni.

I militari operanti, quindi, hanno iniziato ad acquisire tutte le informazioni utili per ricostruire l'esatta dinamica dei fatti, e le dichiarazioni acquisite dallo stesso ferito hanno consentito subito, ai militari intervenuti, di individuare nell'arrestato l'artefice dei reati commessi.

Stefano Antonio è stato, dunque, fermato e condotto presso la locale Compagnia Carabinieri per gli adempimenti del Caso, e successivamente accompagnato presso il carcere di Lecce, sotto disposizione del Pm, la Dott.sa Buffelli.

Paola Errico


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner