Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 22 novembre 2017 - Ore 23:21

Vantaggiato, in corso l'udienza per la convalida del fermo

Vantaggiato, in corso l'udienza per la convalida del fermo

Lecce - E' in corso in questi minuti, presso la Casa Circondariale di Lecce, l'udienza di convalida del fermo per Giovanni Vantaggiato, imprenditore 68enne di Copertino arrestato per l'attentato di Brindisi del 19 Maggio scorso.

L'udienza si sta svolgendo in presenza del Gip Casciaro, il Procuratore Antimafia Cataldi, il Pm De Nozza e l'avvocato Orlando, legale di Vantaggiato.

Gli investigatori non hanno accolto con convinzione la prima confessione dell'uomo, in quanto piena di punti oscuri. Vantaggiato ha ammesso la sua diretta partecipazione all'attentato, ma non ha fornito nessun movente credibile. Gli inquirenti continuano ad indagare alla ricerca di presunti complici di Vantaggiato, partendo da quel "noi" pronunciato dal reo confesso più volte durante il primo interrogatorio. 

Di seguito riportiamo i punti salienti del Decreto di Fermo redatto dal Procuratore Motta, secondo il quale non ci sarebbero dubbi sulla reale responsabilità di Giovanni Vantaggiato in quanto:

1) "Si ha la presenza sul luogo dell'accaduto di due autovetture delle quali egli aveva la disponibilità sia la notte tra il 18 e il 19 maggio sia la mattina successivo in orario precedente e successivo all'esplosione".

2) "Le autovetture sono una Hyundai Sonica il cui numero di targa è stato rilevato dal sistema delle telecamere di sicurezza e un'autovettura Fiat Punto a tre porte che, dalle riprese delle telecamere, risulta avere il faro anabbagliante anteriore sinistro non funzionante, il fanalino destro di illuminazione della targa posteriore non funzionante, il contrassegno di assicurazione collocato in posizione anomala, un tappo di chiusura del foro di un'antenna non più esistente sulla cappotta in posizione anteriore e centrale: elementi tutti riscontrati sull'autovettura di Vantaggiato in occasione dell'intervento della Polizia stradale".

3) "la circostanza che le autovetture al momento della loro registrazione dalle telecamere provenissero dalla direzione di Lecce e procedessero nella stessa direzione al momento dell'allontanamento dei luoghi dell'evento".

4) "la presenza in orario coincidente con quello dell'esplosione di una persona ripresa dalle telecamere nell'atto in cui estraeva dalla tasca sinistra e compiva l'atto di premere verosimilmente un telecomando".

5) "la sostanziale corrispondenza delle caratteristiche fisiognomiche di Giovanni Vantaggiato anche a quelle descritte dalle testimoni Patrizia Iaia e Sandra Morrone: entrambe, abitanti in un edificio vicino alla scuola, avevano avuto la possibilità di osservare immediatamente dopo l'esplosione, quando si erano affacciate alla finestra per verificare l'accaduto, una persona che si allontanava di buon passo".

6) "all'atto del controllo della Polizia stradale, apparentemente mirato alla verifica della regolarità assicurativa delle autovetture nella disponibilità del Vantaggiato, quest'ultimo ha tentato di occultare il possesso della Fiat Punto a tre porte e poi, ignaro della presenza della Polizia presso la sua abitazione, ha telefonato in forma concitata e allarmata alla moglie imponendole di fare sparire immediatamente la macchina".

Dario Stefanelli


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner