Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 22 agosto 2017 - Ore 20:49

La terra trema ancora in Emilia, la Procura indaga sui crolli

La terra trema ancora in Emilia, la Procura indaga sui crolli

Italia - 23 scosse di terremoto sono state registrate questa notte in Emilia. La più forte è avvenuta alle 00:42, con magnitudo 2.9 ed epicentro nei pressi dei comuni di  Camposanto, Cavezzo, Medolla, Mirandola e San Felice sul Panaro.

MOLTI INDAGATI PER I CROLLI- Il procuratore di Modena, Vito Zincani, ha dichiarato che "Saranno molti gli indagati per i morti nei crolli dei capannoni", aggiungendo che tutte le persone eventualmente coinvolte negli accertamenti avranno modo di partecipare all'indagine mediante gli avvisi di garanzia.
Zincani ha inoltre precisato che è stata consentita la sepoltura per 13 delle 17 vittime, perché è stato accertato che il loro decesso è avvenuto in incidenti senza responsabilita' di terzi. 

ESERCITO CONTRO LO SCIACALLAGGIO-  "Stiamo valutando un possibile intervento dell'esercito, so che alcuni comuni ne hanno fatto richiesta: se sarà possibile e necessario, io senz'altro lo richiederò", ha affermato il Prefetto di Modena, Benedetto Basile, ricordando che per evitare gli episodi di sciacallaggio è stato "rinforzato il presidio delle forze di polizia".
Sono 395 le unità impiegate dalle forze dell'ordine contro il fenomeno.

CGIL- CISL- UIL - E' prevista per domani la visita dei segretari generali Cgil, Cisl, Uil, Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti, nelle zone colpite dal terremoto. I segretari incontreranno i tanti sfollati, i lavoratori, le istituzioni e i sindacalisti locali per esprimere solidarietà e avviare con loro un ragionamento sul da farsi. 

RACCOLTA FONDI- La Croce Rossa Italiana ha comunicato che sono attualmente in corso diversi tentativi di false raccolte fondi per sostenere la popolazione emiliana.
L'unica raccolta ufficiale è quella della Cri. E' possibile inviare un contributo attraverso un conto corrente bancario, postale e online sul sito www.cri.it.  
La Croce Rossa ha già provveduto ad avviare le vie legali nei confronti degli autori delle false raccolte.  

L'IMPEGNO DEL GOVERNO- Nel videomessaggio per la Festa della Repubblica, il Presidente Giorgio Napolitano, ha dichiarato che l'impegno dello Stato non si ferma. "L'impegno dello Stato e la solidarietà nazionale non mancheranno per assistere le popolazioni che soffrono e per far partire la ricostruzione. Ce la faremo, e lo dico con fiducia innanzitutto a voi - gente emiliana - conoscendo la vostra tempra".

ANCHE LA PUGLIA SI MOBILITA- "Abbiamo comunicato oggi al Dipartimento nazionale di Protezione civile, ai coordinamenti locali e delle Regioni, i nomi di trenta tecnici verificatori della stabilità degli edifici, oltre a quelli di altri nove tecnici esperti in beni culturali, pronti a fornire le proprie professionalità per fronteggiare le conseguenze del terremoto che ha colpito l'Emilia Romagna''. Lo ha affermato, in una nota, l'assessore regionale pugliese alla Protezione civile, Fabiano Amati.



Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner