Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 23:12

Perseguitava una sua concittadina, agli arresti 35enne di Specchia

Perseguitava una sua concittadina, agli arresti 35enne di Specchia

Specchia - I Carabinieri della Stazione di Specchia hanno tratto in arresto Antonio Aspirante, 35enne di Specchia, ritenuto responsabile del reato di stalking nei confronti di una sua concittadina.
Agli inizi di aprile, la vittima dell'uomo, si era presentata negli uffici della caserma di Specchia raccontando ai Carabinieri di essere, da diversi mesi, oggetto di una serie di “attenzioni” asfissianti da parte dell’uomo.

La donna aveva specificato di aver ricevuto centinaia di bigliettini e lettere che, in un primo tempo, contenevano dichiarazioni di amore e frasi dolci ma ben presto, visto che il sentimento non era ricambiato, le belle parole si erano trasformate in insulti e minacce.
Le lettere hanno cominciato a contenere delle molestie e, dopo poco, l'uomo è passato alle minacce di persona.

Accertata la veridicità delle affermazioni della donna, il 15 maggio scorso a carico dell’uomo è stata emessa un’ordinanza cautelare che gli vietava di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla sua vittima.
Il giorno successivo il provvedimento era stato notificato all’interessato il quale, quindi, aveva piena conoscenza dei divieti e degli obblighi impostigli dall’Autorità Giudiziaria.
Tali decisioni, però, non hanno avuto alcun effetto sull'uomo, il quale ha continuato imperterrito a perseguitare la donna.

La notte tra il 22 e il 23 maggio, l'uomo è nuovamente piombato davanti alla casa della sua concittadina minacciando sia lei che i suoi familiari intervenuti per cercare di calmare l’uomo.
Esasperati, i familiari hanno richiesto l'intervento delle Forze dell'ordine che, giunte sul posto, hanno trovato Antonio Aspirante in evidente stato di agitazione che continuava, malgrado la presenza dei Carabinieri, ad inveire contro la donna.

Quando l'uomo ha fatto rientro presso la propria abitazione, i Carabinieri hanno relazionato quanto accaduto all’A.G. che, in giornata, ha emesso l’ordinanza di sostituzione del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima con quella della custodia cautelare in carcere.
Ieri pomeriggio i militari hanno localizzato Antonio Aspirante e, dopo averlo portato presso gli uffici della Stazione Carabinieri di Specchia, lo hanno dichiarato in arresto perché ritenuto responsabile di atti persecutori e trasferito presso la Casa Circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce.

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner