Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 17 ottobre 2017 - Ore 18:45

Muore 42 giorni dopo il parto, la perizia accusa i medici

Muore 42 giorni dopo il parto, la perizia accusa i medici

Taranto - Per chiarire la morte di Anna Stefania Messinese, deceduta 42 giorni dopo il parto cesareo, è stata redatta un'accurata perizia di 175 pagine, firmata dal medico legale che ha eseguito l'autopsia, il professore Giancarlo Divella.

Le conclusioni della perizia sembrano chiare: "La condotta assistenziale dei ginecologi che praticarono il cesareo e che monitorarono la paziente durante la degenza, nonchè quella dei chirurghi che intervennero successivamente per via laparoscopica, gli uni e gli altri, del nosocomio di Taranto, furono viziate da negligenza e grave imprudenza e concorsero nel determinismo di quel grave quadro clinico evoluto nel decesso".

Censurabile, secondo la perizia, fu la condotta del chirurgo intervenuto per una consulenza il 28 settembre 2011, "il quale omise, negligentemente ed inescusabilmente, di richiedere approfondimenti che chiarissero la presenza o la esclusione di raccolte flogistiche intraepatiche e consentissero di procedere, con indifferibile tempestività, al trattamento chirurgico di bonifica degli ascessi di fatto ancora presenti in addome".

La perizia, dunque, accusa, senza troppi preamboli, i medici che hanno assistito la 40enne tarantina, morta presso il Policlinico di Bari dopo aver partorito, con taglio cesareo, all’ospedale Santissima Annunziata di Taranto.

Il pubblico ministero della Procura di Bari, Francesca Romana Pirrelli, ha iscritto sul registro degli indagati 58 persone, tra medici ed altro personale sanitario, in servizio al Santissima Annunziata ed al Policlinico di Bari.

Il motivo reale del decesso della donna, riportato nella perizia, è stato "uno shock emorragico da rottura di fegato in paziente affetta da sepsi secondaria e peritonite batterica".

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner