Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 23 ottobre 2017 - Ore 02:43

Carburante sversato in Mar Grande, chiazza di 800 mq

Carburante sversato in Mar Grande, chiazza di 800 mq

Taranto - Ancora una volta il mare di Taranto è alle prese con una emergenza ambientale.
A gennaio di quest’anno c’era stato uno sversamento di idrocarburi per un mal funzionamento degli impianti della raffineria Eni. Ad essere investita di olio era stata Punta Rondinella presso il Mar Grande.
Adesso, il Mar Grande è alle prese con una chiazza di colore scuro che avrebbe una espansione di circa 800 metri quadrati.
Sarebbero state sversate, durante la notte scorsa, circa 20 tonnellate di carburante.
Solo 8 sarebbero state già recuperate.

Da quanto si apprende, alcune tonnellate di carburante sarebbero fuoriuscite da una nave battente bandiera panamense, la East castle, in corrispondenza del terzo sporgente del porto la quale avrebbe dovuto imbarcare un carico di 10.000 tonnellate di coils (laminati di acciaio) prodotte dall’Ilva. L'incidente probabilmente è stato provocato da una falla che si è creata a bordo.
La nave era giunta a Taranto lo scorso 8 aprile ed era rimasta all’ancora in rada per due giorni. Martedì la East castel era entrata in porto per ormeggiarsi al terzo sporgente.

Nel pomeriggio i vertici dello stabilimento siderurgico incontreranno la stampa nei pressi del molo del terzo sporgente e permetteranno a fotografi e cineoperatori di documentare la situazione.
Sul posto si sarebbero recati i mezzi della Capitaneria di Porto, con il supporto della società Ecotaras, che avrebbero circoscritto la zona e iniziato le operazioni di bonifica.
Necessario l’intervento anche dell'Arpa di Taranto per effettuare subito le analisi del materiale sversato in mare.
Il direttore dell'Arpa pugliese, Giorgio Assennato, ha riferito all'agenzia Adnkronos che “lo sversamento di greggio è ancora in corso, fino a quando la sorgente non verrà bloccata la chiazza di petrolio tenderà ad allargarsi. Tutte le procedure di contenimento sono state attivate”.

Antonello Corigliano


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner