Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 21 novembre 2017 - Ore 16:38

Tribunale dei riesame per i tre indagati nell'attentato di via Imbriani

Tribunale dei riesame per i tre indagati nell'attentato di via Imbriani

Lecce - I tre arrestati nell'ambito delle indagini sull'attentato che lo scorso 2 agosto ha fatto tremare Lecce, con la distruzione del negozio "Sogni", si sono presentati oggi dinanzi ai giudici del Tribunale del riesame.
Quella notte, nell'esplosione che distrusse il negozio e parte del palazzo in via Imbriani, perse la vita l'attentatore, Michele De Matteis, 32enne leccese, ingaggiato dai titolari per effettuare l'attentato.
Si è tenuta oggi la discussione dei legali dei due ex titolari Giampiero Schipa e Maria Speranza Bianco, gli avvocati Giancarlo Dei Lazzaretti e Giuseppe Gianzi, i quali hanno evidenziato l'estraneità dei loro assistiti ai fatti contestati ed hanno chiesto la revoca della misura emessa nei loro riguardi.
Schipa, 46 anni, già titolare del negozio ed ex marito della Bianco, è attualmente in carcere mentre la donna risulta ai domiciliari.
Gerardo De Angelis, invece, l'attuale titolare del negozio, considerato solo un prestanome dagli inquirenti, ha acquistato da Schipa il negozio per una cifra di 30mila euro, poco meno del vero valore di mercato.
La sua posizione nelle indagini è stata discussa dall'avvocato Amilcare Tana.
In merito al debito di 50mila euro che De Angelis aveva con Schipa, si sarebbe trattato di mere questioni di affari che l'uomo avrebbe risolto successivamente.
L'uomo, originario di Taranto, era estraneo ai piani dei coniugi volti a truffare l'assicurazione.
I tre, secondo l'accusa, avrebbero architettato il piano per intascare il premio assicurativo.
Con i soldi della sua parte, De Angelis avrebbe saldato il debito con Giampiero Schipa, ma la vicenda, com'è noto, ha avuto dei risvolti tutt'altro che rosei.
L'accusa di cui devono rispondere i tre indagati è di frode assicurativa, incendio doloso e morte come conseguenza di altro reato.

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner