Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 19 novembre 2017 - Ore 04:04

Studente aggredito a Lecce, arrestati 4 di Casapound

Studente aggredito a Lecce, arrestati 4 di Casapound

Lecce - Il 2 gennaio scorso uno studente fu aggredito da quattro giovani appartenenti al gruppo politico di Casapound Italia.

I quattro ragazzi sono stati arrestati dalla polizia di Lecce, perchè ritenuti autori dell'aggressione ai danni del 20enne picchiato selvaggiamente solo perchè esponente del locale ''Collettivo Autonomo Organizzato Studentesco'' e ''Antifa''.

La vittima è uno studente universitario della facoltà di Lettere e Filosofia di Bologna, residente a Lecce.

I quattro aggressori invece sono leccesi aderenti a Casapound Italia. Secondo una prima ricostruzione da parte della polizia, lo studente vittima dell'aggressione, la mattina del 3 gennaio, si presentò presso l'ospedale di Galatina con fratture alla mandibola ed alle ossa nasali.

In un primo momento il giovane dichiarò che le ferite erano accidentali, ma pochi giorni dopo fu ricoverato presso l'ospedale di Tricase e sottoposto ad un intervento chirurgico.

La polizia data l'appartenenza del giovane al gruppo politico e le lesioni gravi riportate dallo stesso, diedero il via alle indagini che poi hanno portato all'arresto dei quattro giovani aderenti a Casapound.

Dopo due mesi, si sono concluse le indagini da parte della DIGOS della Questura di Lecce e sono stati individuati gli autori della violenta aggressione ai danni del 20enne studente universitario, avvenuta in Via XXV Luglio a Lecce.

La discussione tra i quattro ragazzi appartenenti a Casapound e il 20enne sarebbe nata per le posizioni antitetiche tra i militanti dei due gruppi che comportava, ma improvvisamente sarebbe degenerata in una verta e propria aggressione a mani nude.
Le testimonianze raccolte, grazie ad un’attenta attività info-investigativa e di osservazione discreta, hanno permesso di individuare gli aggressori.

La vittima, di fronte alla perseveranza degli agenti intervenuti, si è trovata costretta a riconoscere senza alcun dubbio i suoi aggressori, per i quali è stata emessa un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Daniela Coluccia


Foto relative alla notizia
Foto
Foto
Foto

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner