Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 18 agosto 2017 - Ore 01:31

Arrestati due truffatori in veste di funzionari dell'Inps

Arrestati due truffatori in veste di funzionari dell'Inps

Lecce - Ieri pomeriggio, 7 febbraio 2012, i Carabinieri del Gruppo Operativo della Compagnia di Lecce, unitamente a quelli della Stazione Provinciale di Lecce, hanno tratto in arresto per truffa aggravata Marcello Marullo, classe '80 e Giovanni Ciminiello, classe '63, abili truffatori mascherati da funzionari dell'Inps. 

I due malfattori sono riusciti a sottrarre ad un'anziana novantenne circa 13.000 euro nell'arco di un mese, prelevati con un abile raggiro.
Gli uomini telefonavano alla signora indifesa fingendo di essere due funzionari dell'Inps e facendo credere alla donna che lo Stato Italiano vantasse un credito di svariate migliaia di euro nei confronti della sorella defunta, per un errore di calcolo sulla buonuscita che le era stata corrisposta al momento del pensionamento e che sarebbe toccato a lei risarcire l'ammanco.
In seguito hanno convinto la donna a pagare minacciandola di portarle via quanto di più caro: la mobilia piena di ricordi di tutta una vita.
Per questo motivo la donna, ad ogni telefonata ricevuta, lasciava la propria abitazione facendosi accompagnare dai signori presso la filiale della propria banca.

Dagli accertamenti è emerso che ogni volta la somma fatta prelevare dalla signora era pari a 2500/3000 euro.
La donna non avrebbe mai raccontato nulla ai suoi parenti lontani per non farli prteoccupare.

Il 6 febbraio si è avuta la svolta: l'anziana si è recata con i truffatori in banca, questa volta però il Direttore della Banca si è insospettito e, con la scusa del blocco dei terminali, non ha consegnato la somma richiesta. E' stato il Direttore della Banca a contattare la nipote della signora, informandola degli insoliti prelievi dell'ultimo mese.

Finalmente il truffatore è stato fermato. Possedeva 2500 euro in pezzi da 50.
Le indagini hanno permesso di localizzare anche il complice Ciminiello.
Di sostegno alle indagini, anche le videoregistrazioni dell'istituto di credito: nelle immagini del 6 febbraio 2012 si vede uno dei truffatori , Ciminiello, tentare il prelievo con la signora, non riuscendovi.
Entambi i soggetti sono stati dichiarati in arresto per truffa aggravata in concorso e condotti presso la casa circondariale Borgo San Nicola, secondo quanto disposto dal Sostituto Procuratore della Repubblica, dott.ssa Mininni.




Daniela De Angelis


Foto relative alla notizia
Foto

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner