Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 23 novembre 2017 - Ore 10:11

Soter Mulè "confessa" in televisione

Soter Mulè "confessa" in televisione

Lecce - Una confessione davanti alle telecamere di "Storie Maledette" in onda su Raitre, quella fatta da Soter Mulè. L'ingegnere romano di 43 anni è coinvolto nella vicenda dello scorso 11 settembre, quando, durante il gioco erotico giapponese "bondage", ha perso la vita Paola Caputo di 23 anni.

L'avvocato Francesca Conte ha chiesto che sia acquisita la registrazione della puntata del programma di Franca Leosini. Secondo la difesa, nella verità di Mulè ci sarebbero gli elementi per contestare non più il reato di omicidio colposo, ma quello di omicidio preterintenzionale.

Nel corso della trasmissione un esperto ha chiarito che la regola madre del "bondage" è che la corda non debba mai passare intorno al collo di chi viene legato. Ma l'autopsia ha confermato che Paola Caputo è morta per asfissia da soffocamento. Pressato dalle domande della conduttrice, Mulè ha ammesso di non aver osservato le procedure della pratica del bondage: quella di legare la corda intorno al collo, "una giusta precauzione che ho trasgredito", ha ammesso l'ingegnere. 

Per l'avvocato Conte si tratta di una confessione. Mulè ha ammesso infatti di aver accettato il rischio di passare la corda intorno al collo delle ragazze. "Delle due ipotesi l'una -conclude l'avvocato- o non era esperto e, quindi, mai avrebbe dovuto coinvolgere in quella pratica le due ragazze, oppure era esperto. E questo, è ancora più grave".

Paola Errico


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner