Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 21 novembre 2017 - Ore 09:19

Svastiche e volantini a Casarano contro la sede di equitalia

Svastiche e volantini a Casarano contro la sede di equitalia

Casarano - Le manifestazioni di protesta nei confronti di equitalia, arrivano anche nel Salento. Questa volta a finire nel mirino è stata la sede di Casarano, dove sono stati affissi una decina di volantini recanti scritte contro l’attuale governo, il sistema bancario e l’euro. A denunciare il gesto, sono stati alcuni dipendenti dell’ufficio, che al loro arrivo sul posto di lavoro, hanno trovato i volantini incollati sulla facciata dello stabile, e due svastiche disegnate sul muro con della colla bianca. Il testo del volantino, rivendicato dal movimento “Comunità Militante – l’Italia che non si è arresa” recita: In un sistema da banchieri usurai e da affamatori di popoli travestiti da ‘tecnici’, dove l’usura perpetua è il debito pubblico, dove la libertà dalla paura e dal bisogno sono sacrificate sull’altare della finanza internazionale, che si serve del terrorismo fiscale per sottomettere e impoverire il popolo, che si serve di una moneta, l’euro, per ridurre in catene i popoli d’Europa, che utilizza i mass-media per ingannare, confondere e illudere i cittadini, che distrugge la sovranità nazionale per promuovere un governo mondiale della finanza e dei banchieri, la rivolta è speranza”. Sulla vicenda indagano i carabinieri, per tentare di risalire ai responsabili del gesto.

Ieri, in tarda serata, è arrivata una mail di chiarimento da parte dei militanti del movimento “comunità antagonista” all’interno della quale, spiegano la loro posizione:
“In merito all’articolo pubblicato sull’azione di protesta contro la sede di Equitalia di Casarano, il network “Comunità Antagonista” ci tiene a precisare che le svastiche disegnate con la colla sulla vetrata della sede, non indicano una determinata appartenza ideologica o un inneggiamento al regime nazionalsocialista, ma bensì sono state da noi delineate, per sottolineare,in maniera semplificata, il carattere violento e il potere totalitario assunto da Equitalia negli ultimi anni (basti pensare alle decine di suicidi provocati e alle sue procedure di indagine “kafkiane”).

L’intento della nostra azione non violenta e dimostrativa infatti è stato quello di denunciare la dittatura bancaria e finanziaria che strangola l’Italia e il suo popolo,questo interessa al nostro network che non riconoscendosi in nessuna delle vecchie ideologie del 1800 e del 1900 si batte esclusivamente per il diritto alla libertà e alla felicità del popolo italiano.

Azzurra Monaco


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner