Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 21:22

Spari in pieno centro a Lecce

Spari in pieno centro a Lecce

Lecce - Scene da far west in pieno centro ieri sera a Lecce, in via Campania, all'angolo di via Capitano Ritucci, a due passi da Piazza Mazzini.

Protagonista della disavventura è stato un uomo di 50 anni, Paolo Chiatante, commerciante di orologi originario di Maglie e residente a Firenze.

L'uomo era a piedi con il figlio Ferdinando e stavano tornando alla loro auto, una Bmw 520 station wagon, vicino alla quale c'erano due individui appartati, un uomo e una donna, apparentemente due tranquilli fidanzatini, i quali però quando l'uomo si è avvicinato per aprire la macchina, hanno rivelato le loro reali intenzioni, ovvero rubare l'auto.

Il ragazzo infatti, coprendosi il volto si è avvicinato al turista che aveva ancora lo sportello aperto e una gamba fuori, e con una pistola gli ha intimato di scendere dall'auto e consegnargli le chiavi.

Momento concitati e di paura sono stati quelli a seguire, la vittima ha resistito alla tentata rapina, poi alla fine è partito un colpo di pistola che ha raggiunto Chiatante al polpaccio della gamba sinistra, a quel punto l'uomo è sceso dall'auto.

I rapinatori saliti a bordo dell'auto hanno acceso il motore pronti a scappare ma, l'auto si è bloccata in quanto si è azionato il dispositivi di sicurezza, i due malviventi avendo capito il fallimento della rapina, sono scesi dalla vettura e si sono dileguati a piedi in direzione di via Gentile, senza neanche accorgersi del rolex custodito nel borsello del commerciante che si trovava nell'auto.

La vittima è stata subito soccorsa da alcuni passanti che poi hanno avvertito immediatamente il 113 e il 118.

L'uomo è stato portato d'urgenza all'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce.

Vicino alla ruota posteriore dell'auto è stato trovato un bossolo, appartenente ad una pistola calibro 7.65 che è stato rilevato dalla polizia scientifica insieme con le impronte lasciate sullo sterzo, che saranno poi accertate per le indagini.

La polizia ha poi raccolto le testimonianze dei passanti che però oltre alle urla e al sangue della vittima, non hanno ne sentito ne visto niente, solo un testimone ha notato che uno dei due rapinatori correva male come se avesse un problema fisico, indizio che potrebbe esser fondamentale.

Fino a tarda serata inoltre la polizia ha cercato nei cassonetti di via Campania la pistola, nell'ipotesi che i malviventi abbiano cercato di disfarsene, le ricerche sono proseguite tutta la notte.

Ora è caccia alla coppia di rapinatori.

Daniela Coluccia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner