Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 14:12

Muore in ospedale bimbo di due mesi, si indaga sulle cause

Muore in ospedale bimbo di due mesi, si indaga sulle cause

Brindisi - Un bambino di due mesi è spirato a Brindisi presso l'ospedale "Perrino", dove era stato trasferito, dopo un lungo ricovero al reparto di Pediatria dell'ospedale "cardinale Panico" di Tricase, in attesa di un delicato intervento al cuore causato da una malformazione.

Il bimbo Sinisa Simovic, figlio di una giovane coppia di Tuglie, il 25 dicembre avrebbe compiuto due mesi.

I genitori non riescono a darsi pace, vogliono far luce sulla morte del piccolo, ed hanno presentato una denuncia presso la caserma dei carabinieri della stazione di Sannicola.

La vicenda ha avuto inizio il 25 settembre scorso, quando il piccolo Sinisa venne alla luce presso l'ospedale di Tricase e dove venne subito ricoverato per tre settimane in terapia intensiva.

Dopo diversi esami si scoprì che il piccolo era affetto da una malformazione al cuore e che avrebbe dovuto subire un delicato intervento dopo i primi quattro mesi di vita.

In attesa dell'intervento il piccolo fu riportato a casa, dove veniva accudito con amore dai suoi genitori, infatti, Sinisa mangiava e cresceva, era arrivato a pesare oltre 4 kg, tutto sembrava andare per il meglio, finchè il 24 dicembre al piccolo è venuta la febbre alta a 39 ed in poche ore si è consumata la tragedia, il piccolo è spirato dopo poche ore dal ricovero all'ospedale di Brindisi.

La madre afferma: " Mio figlio si è aggravato dopo i contatti con altri bimbi ammalati", infatti la donna accusa che la vicinanza, durante il ricovero all'ospedale di Tricase, di suo figlio con alcuni bambini che probabilmente avevano delle malattie infettive, abbia aggravato la condizione clinica di suo figlio, già sensibilmente provata.

La donna in preda alla disperazione vuole chiarezza sulla morte del suo bambino ed è convinta che se non fosse venuto a contatto con altri bambini ammalati, la situazione non sarebbe precipitata.

I carabinieri su incarico del magistrato Giuseppe De Nozza della Procura di Brindisi, stanno indagando sul caso ed hanno sequestrato la cartella clinica.

Sul corpicino del piccolo Sinisa non è stata effettuata autopsia.

Il 25 dicembre sono stati celebrati a Tuglie i funerali del bambino, quello che doveva essere il Natale più bello per la coppia Lomartire-Simovic, si è trasformato in quello più terribile e straziante.

La camera ardente è stata allestita in municipio dove tutti potevano dare l'ultimo saluto al piccolo che dentro alla minuscola bara era avvolto da una copertina bianca ed un cappellino di lana che la madre gli aveva messo come per proteggerlo dal freddo.

Di questa storia rimane solo rabbia e dolore e l'unico desiderio in questo momento dei parenti del piccolo, è quello di sapere la verità, di sapere perchè il bimbo è morto e se si poteva salvare.

Daniela Coluccia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner