Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 19 novembre 2017 - Ore 19:02

Arrestato 36enne per evasione e resistenza a pubblico ufficiale

Arrestato 36enne per evasione e resistenza a pubblico ufficiale

Cutrofiano - I Carabinieri della Stazione di Cutrofiano hanno questo pomeriggio tratto in arresto POLIMENO Gianluca, 36enne di Cutrofiano, con l’accusa di EVASIONE E RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE aggravate. I fatti risalgono al primo pomeriggio, quando, immediatamente dopo essere stato controllato dai Carabinieri presso l’abitazione in cui era ristretto, per l’ennesima volta accecato dall’ira, il Polimeno evadeva dalla propria abitazione dove si trovava in regime di arresti domiciliari per recarsi in Via Torino al fine di affrontare nuovamente una famiglia ivi residente, a pochi metri dall’abitazione del padre dell’arrestato, già vittima di continuati ed aggravati atti persecutori da parte del Polimeno, fatti per i quali lo stesso si trovava agli arresti domiciliari. Vedendolo arrivare verso la loro abitazione i “perseguitati”, unitamente ad alcuni vicini con essi solidali ed allarmati a loro volta, hanno subito chiamato i Carabinieri che, prontamente intervenuti hanno subito provveduto ad immobilizzare il Polimeno. Ciò però con estrema difficoltà: alla vista dei militari infatti l’ira del Polimeno, anziché scemare è salita alle stelle tanto che ha cominciato a scagliarsi violentemente contro i Carabinieri sferrando calci e pugni all’impazzata  e minacciando i militari, colpevoli, a suo dire, di impedirgli di arrivare al contatto con le sue vittime per “mettere le cosa a posto una volta per tutte”. Nella colluttazione ad avere la peggio è stato il Luogotenente Paolo SCUPOLA, Comandante della Stazione CC di Cutrofiano che, intervenuto assieme ad un suo Appuntato, ha subito la sospetta frattura del mignolo della mano sinistra, schiacciata a terra con un calcio dall’ indemoniato, mentre tentava di bloccarlo. Tratto quindi in arresto, dopo le formalità di rito, il Polimeno è stato tradotto presso il carcere di Borgo San Nicola, a disposizione dell’A.G..


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner