Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 25 novembre 2017 - Ore 04:59

Fa esplodere un petardo ma viene tradito dall’amore per gli animali

Fa esplodere un petardo ma viene tradito dall’amore per gli animali

Nardò - Nel pomeriggio di Domenica 20 Dicembre scorso,  personale del Commissariato di P.S. di Nardò, si recava in via Palermo, dove era stata segnalata al 113  una deflagrazione. Gli agenti accertavano che ignoti avevano fatto esplodere un grosso petardo in un luogo vicino alla sede dell’A.N.T. (Associazione Nazionale Tumori) danneggiando lievemente un’autovettura Fiat Sedici , di proprieta’ della presidente  .

Dopo aver acquisito nell’immediatezza i primi elementi  e avviato le indagini , l’attenzione degli investigatori veniva focalizzata su soggetto notato a bordo di un motociclo che si era fermato sul luogo dell’evento per poi sparire poco prima della deflagrazione.

Individuato il motociclo ed il proprietario, un trentanovenne di Nardo’ , questi dapprima  negava la proprieta’ del motociclo YAMAHA e, successivamente, dopo essere caduto in contraddizione, messo di fronte alle evidenze investigative, ammetteva di aver prestato il mezzo al suo amico M. L. E. , trentaduenne pluripregiudicato di Nardo’.

Quest’ultimo, nel corso di un interrogatorio presso il Commissariato, caduto a sua volta in contraddizione, si vedeva  costretto ad ammettere di essersi trovato sul posto al momento dell’evento delittuoso e di aver soccorso un cagnolino che si era gettato da una terrazza del primo piano poiche’ spaventato dallo scoppio del petardo. Il cane, infatti, riportava lesioni gravi al punto di morire dopo due giorni.

Questo elemento particolare, insieme a numerosi altri acquisiti nel corso delle indagini ha permesso inequivocabilmente di attribuire al predetto la responsabilità’ dell’evento, pertanto veniva denunciato all’ Autorita’ Giudiziaria per i reati di danneggiamento aggravato, nonche’ di accensione ed esplosioni pericolose. Ad oggi il proprietario dell’animale non ha ancora formalizzato alcuna denuncia. Non sono state accertate richieste estorsive da parte di alcuno, pertanto le indagini proseguono per scoprire il movente del gesto.         


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner