Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 22 agosto 2017 - Ore 20:52

Derubano passeggera del treno Bari-Lecce. Arrestati

Derubano passeggera del treno Bari-Lecce. Arrestati

Lecce - Ieri sera, intorno alle ore 19:00 una volante veniva inviata alla locale  stazione ferroviaria ove vi era la richiedente, una trentenne di S.Pietro Vernotico, residente a Melendugno, la quale riferiva di aver preso alle 17:30 da Bari il treno “Freccia Bianca” diretto a Lecce. Nella carrozza dove aveva preso posto, c’erano altre persone sedute, quando il treno è arrivato alla stazione di Brindisi nella  stessa carrozza sono saliti due ragazzi ed una ragazza dell’apparente età di anni 20, con carnagione olivastra e con forte accento dell’Europa dell’est. 

Dal momento in cui sono saliti a bordo, i ragazzi hanno continuamente cambiato posto spostandosi anche da una carrozza ad un’altra per poi fare ritorno e  sedersi dietro i sedili posti alle spalle della donna. Ad un certo punto , la denunciante ha sentito un rumore di chiavi ed ha notato che la sua borsa, posata per terra vicino ai  piedi, stranamente era adagiata su un fianco rivolta con la cerniera verso i sedili posteriori. Insospettita, ha guardato dentro la borsa notando che non c’era più il portafogli ed un mazzo di chiavi. Contemporaneamente ha visto  quei tre giovani alzarsi e dirigersi verso la testa del treno.

Sospettando che i tre l’avessero derubata, anche perché erano gli unici che si erano posti alle sue spalle, li raggiungeva chiedendogli la restituzione di quanto sottratto. Nonostante l’evidenza, i tre  negavano di aver commesso il furto, motivo per il quale la donna si recava dal capotreno. La ragazza a questo punto  entrava nel  bagno del vagone, chiudendosi all’interno dove è rimasta per un paio di minuti,  mentre la signora continuava a parlare con gli altri due pregandoli di restituirle quanto rubato

Dopo che la ragazza ha aperto la porta del bagno, immediatamente si è introdotto uno dei due ragazzi chiudendosi anch’egli all’interno dove c’è rimasto per un paio di minuti. Quando il ragazzo è uscito, la signora ha invitato i tre a seguirla nella carrozza dove c’era il capotreno  Giunti dal capotreno, al donna raccontava quello che era successo e, su suggerimento del capotreno, telefonava alla Polizia .Ad ogni modo, il capotreno, è entrato nel bagno dove ha rinvenuto un  portafogli vuoto nella pattumiera .

La donna giunta alla stazione di Lecce ha sporto denuncia per la sottrazione delle chiavi e di una banconota da 50 euro e 5 euro in monete. Mentre la signora esponeva i fatti ad un agente della Polizia di Stato, i tre scendevano dal treno e si  allontanavano lungo il viale della stazione. Grazie alle descrizioni fornite, un’altra volante intercettava i ragazzi lungo viale Gallipoli. I tre, noti alle Forze dell’ordine perché abituati a tali tipi di reato , identificati per TONU Panaite Georgian ,nato in Romania il 17.02.1991; IODACHE Gino Geoge ,nato in Romania il 25.7.1994; COLOMEISCHI Georgiana Hela Mariana, nata il 28.4.1993 in Romania sono stati arrestati per furto aggravato in concorso.  


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner