Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 11:58

Mettono a segno furti in due abitazioni estive, nei guai due cugini

Mettono a segno furti in due abitazioni estive, nei guai due cugini

Andrano - Nel corso della notte, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Tricase, ad Andrano, ha fermato per un controllo una vettura sospetta con a bordo due pregiudicati di Taurisano. Nell’auto sono stati rinvenuti oggetti e masserizie provento di due furti appena commessi in Vitigliano, frazione di Santa Cesarea Terme. Questi i fatti: alle ore 02:00 della scorsa notte, nel corso dei mirati servizi tesi alla prevenzione dai reati predatori nei confronti di abitazioni e attività commerciali, una pattuglia di militari dell’Aliquota Radiomobile ha notato una Peugeot 206 aggirarsi nel comune di Andrano con modalità ritenute sospette. La vettura girovagava senza avere apparentemente una meta precisa, come se si fosse persa in un orario particolarmente anomalo. A quel punto è scattato il controllo. A bordo Rinaldi Alfredo 25enne e Rinaldi Dario 22enne, due cugini di Taurisano. I due nel cofano della piccola utilitaria erano riusciti a stipare 12 montanti per porte in alluminio da 2,5 metri cadauno, 18 contenitori per alimenti in acciaio inox, 3 prolunghe elettriche per una lunghezza di 50 metri, un lavabo in acciaio inox a due bocche, raccorderia e rubinetteria idraulica di vario tipo e prodotti alimentari di vario genere. Nell’auto anche alcune ricevute di vendita di materiale ferroso ad un autodemolitore salentino.  Ovviamente i due cugini non sono riusciti a giustificare ne la loro presenza in Andrano, ne il possesso di tutto quel materiale stipato nel retro della vettura. Messi alle strette hanno confessato di aver appena ripulito due appartamenti estivi in Vitigliano, frazione di Santa Cesarea Terme. Rinaldi Alfredo e Rinaldi Dario sono stati dichiarati in arresto per furto in abitazione in concorso, accompagnati presso gli uffici della Compagnia Carabinieri di Tricase per la compilazione degli atti di rito e poi trasferiti presso le proprie abitazioni in regime degli arresti domiciliari. Sono in corso indagini specifiche per chiarire eventuali responsabilità dei due cugini in ordine ad altri furti commessi nelle zone limitrofe. Verifiche in corso anche per stabilire se la loro auto è stata notata in zone dove sono stati commessi altri furti. Non si esclude che possano emergere novità sulla coppia.


Foto relative alla notizia

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner