Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 06:15

Sbeffeggiano e sequestrano minore disabile. Due arresti ed una denuncia

Sbeffeggiano e sequestrano minore disabile. Due arresti ed una denuncia

Campi Salentina - I militari della della Compagnia Carabinieri di Campi Salentina, questa mattina, hanno eseguito due Ordinanze di custodia cautelare a carico di altrettanti soggetti, maggiorenni residenti nella cittadina nord salentina. I due unitamente ad altro soggetto all’epoca dei fatti minorenne (e denunciato in stato di libertà): Riccardo CASSONE, cl. 1994, Edoardo TAURO, cl. 1994, G.A., cl. 1997.

Nei mesi scorsi con condotte reiterate hanno minacciato, molestato, schiaffeggiato un minore loro concittadino affetto da handicap mentale ,  in modo  da cagionargli un perdurante e grave  stato di  ansia  e di paura,  costringendolo ad alterare le proprie abitudini di vita;  in particolare  i predetti  minacciavano ripetutamente  la persona  offesa, lo schiaffeggiavano, lo schernivano e lo denigravano, chiamandolo "handicappato"   e "mongoloide",  lo facevano oggetto di dileggio (in una circostanza smontavano la sella della sua bicicletta, gettandola  via e gli sottraevano il cellulare). Tali comportamenti ingeneravano nel ragazzo uno stato di timore  per  la sua  incolumità personale che lo portava a chiudersi in se stesso ed evitare  finanche dì uscire  da casa o rifiutare  la frequenza  scolastica per la paura di subire ulteriori atti persecutori e gli intimavano di non dire nulla  e, nelle  occasioni in cui lo incontravano per strada,  lo fissavano a lungo con sguardi  minacciosi.

Nel mese di novembre 2014 l’episodio clou delle performance dei tre “eroi”; dapprima  costringevano con violenza la vittima a seguirli, impedendogli  di scappare afferrandolo per  le mani,  quindi,  dopo  averlo  condotto in un luogo  più  isolato  detto "Coira",  nei  pressi  della Chiesa  di Santa  Maria delle  Grazie,  lo privavano  della  libertà  personale, legandolo ad  un  can­cello  con  una  catena  di metallo,   rifiutandosi di  liberarlo nonostante  le implorazioni  della  vittima,  minacciandolo di lasciarlo legato  lì e fingen­do  di andarsene,  di fatto  trattenendolo  così incatenato, contro  la sua  volontà,  per  più  di un' ora. urante   tale lasso  di tempo,  lo schernivano,  mettendo  le chiavi del catenaccio vicino  a lui  e dicendo  "se riesci; prendile e liberati"  e,  nel  momento  in  cui  la  persona   offesa  tentava   di prendere  le chiavi,  si abbassavano i pantaloni  e gli urinavano  sulle  scar­pe e sulle  gambe;  da ultimo,  lo costringevano   con violenza, mentre   era legato,  a fumare  uno  spinello.

Le indagini  hanno preso  spunto   dalla  diffusione di un  video  sui cellulari  che  ritraeva   la scena  di  un  ragazzino  incatenato  ad u.n  cancello, pervenuto  all' attenzione  di  una,  compagna  di  scuola   dello sfortunato e inerme protagonista;  la madre  della  ragazza,   riconosciuto il ragazzino,  consegnava  il video  alla dirigente   dell'istituto  scolastico, che a sua  volta  presentava   un  esposto  ai Carabinieri  di  Campi  Salentina; la notizia  veniva appresa   dalla  madre   della vittima  che in data  2.4.15 presentava  denuncia-querela  alla Procura   della  Repubblica, precisando  che  il figlio  da un po'  di tempo  si era chiuso  in se stesso  e non intendeva più  frequenta­ re la scuola.

Esaminando il filmato,  il ragazzo  riconosceva i suoi ag­gressori negli arrestati e nella persona denunciata in stato di libertà.

La misura eseguita è quella dell’applicazione degli arresti domiciliari.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner