Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 17:18

Gestisce campi sportivi come copertura per attività di spaccio

Gestisce campi sportivi come copertura per attività di spaccio

Specchia - Nel primo pomeriggio di venerdì 30 ottobre, i Carabinieri della Stazione di Specchia, in collaborazione con i colleghi di Alessano, hanno tratto in arresto Capece Omar, 25enne di Corsano ma domiciliato ad Alessano, già noto alle Forze dell’Ordine, poiché ritenuto responsabile di “Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente”.

I Militari della Stazione Carabinieri di Specchia aveva notato da diverso tempo che i tossicodipendenti della zona si recavano spesso presso dei campetti di calcio con annesso bar in Alessano. Sul posto rimanevano per pochi minuti per poi andare via velocemente senza giocare alcuna partita a pallone. Ritenendo che i campetti di calcio potessero essere una mera copertura per un’attività di spaccio di stupefacenti, hanno deciso di appostarsi non visti nei dintorni. Immediatamente è apparso chiaro che il qual luogo di sport se ne praticasse molto poco. Infatti due giovani tossicodipendenti in auto sono stati visti raggiungere la struttura, parlare col titolare, scambiarsi qualcosa ed andare subito via. Immediatamente fermati a distanza di sicurezza, sono stati trovati in possesso di una dose di eroina. Subito dopo si è presentato un altro giovane a bordo di una bicicletta: identici i movimenti notati a distanza dai Carabinieri. Altra perquisizione del tossico di turno ed altra dose di eroina recuperata. Quest’ultimo aveva cercato di far sparire la “dose” inghiottendola, ma ha dovuto desistere quanto gli è stato fatto capire che per la sua salute, una “lavanda gastrica” non gliela avrebbe levata nessuno. Ha quindi sputato e consegnato una bella dose di eroina, pronta per essere iniettata nel braccio. A quel punto non vi sono stati più dubbi: il titolare utilizzava i campetti di calcio come ottima copertura di una classica attività di spaccio di stupefacenti. Nel corso della successiva perquisizione in collaborazione con i colleghi della Stazione Carabinieri di Alessano, sono state trovate le attrezzature utilizzate da CAPECE Omar per confezionare le dosi di stupefacente e recuperata la somma di 95,00 euro nelle classiche banconote di piccolo taglio. Da evidenziare che mentre i Carabinieri di Specchia ed Alessano effettuavano la perquisizione del bar presso i campi di calcio, il telefono di CAPECE Omar non ha mai smesso di squillare, come pure numerosissime sono state le vetture che hanno raggiunto la struttura per poi allontanarsi a forte velocità appena scorgevano le autopattuglie di servizio. Classico esempio di numerosa “clientela” affezionata. Sotto sequestro tutto lo stupefacente, l’attrezzatura e il denaro. Completate le formalità di rito, CAPECE Omar è stato accompagnato presso la propria abitazione dove resterà sottoposto al regime degli arresti domiciliari a disposizione dell’A.G. competente. Proprio un anno fa (29 ottobre 2014) i militari del Nucleo operativo della Compagnia Carabinieri di Tricase l’avevano tratto in arresto, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente del tipo marijuana per un totale di circa 180 grammi. Il CAPECE anche in quell’occasione veniva tradotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari a disposizione del PM di turno dott.ssa Donatina BUFFELLI, stesso magistrato di turno un anno dopo.

I tossicodipendenti sono stati segnalati alla locale Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti, quindi lasciati liberi di tornare a casa.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner