Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 24 novembre 2017 - Ore 13:58

Colpisce il padre al volto con un coltello. Arrestato 30enne

Colpisce il padre al volto con un coltello. Arrestato 30enne

Squinzano - Nella serata di ieri i carabinieri della Stazione di Squinzano hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato di tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia di Tardio Luigi, nato a San Pietro Vernotico nel 1985, residente a Squinzano, celibe, disoccupato, censurato. Luigi coabitava con il padre e con la sorella. Nell’ultimo periodo la vita era diventata un inferno per id due famigliari. Ieri, infine, alle ore 15.00 circa Luigi ha anche provato ad ammazzare il padre. Padre che ha chiamato subito i Carabinieri di Squinzano che sono immediatamente accorsi e hanno disarmato (con le buone) il giovane. Questi i fatti. Mentre i tre famigliari stavano consumando il pasto, Luigi ha preso tutta la carne presente in casa e se l’è portata in camera. Il padre lo ha raggiunto chiedendogli conto di tale comportamento. Per tutta risposta Luigi ha preso il coltello da cucina e ha provato a colpire il padre al collo. La pronta e decisa difesa di quest’ultimo ha fatto sì che i danni si siano limitati a pochi tagli al mento e alla guancia sinistra, nonché alla mano destra usata per ripararsi. La camera da letto di Luigi, comunque, è diventata un lago di sangue. Divincolatosi, il padre ha quindi chiamato i carabinieri. Il personale del 118 intervenuto lo ha riscontrato affetto da diverse ferite lacero-contuse. Il padre di Luigi non ha comunque inteso recarsi in ospedale e quindi non abbiamo una prognosi precisa. Le ferite sono comunque lievi. In caserma poi, in sede di denuncia, il padre ha riepilogato una serie di episodi di violenza e minaccia subiti dal figlio nell’ultimo periodo. Anche nella giornata di ieri Luigi, rientrando a casa all’ora di pranzo aveva esordito dicendo: “oggi vi ammazzo a tutti e due”. Le cause dei litigi erano sempre futili. Luigi, in passato seguito dal CIM di Campi, oltre a spaventare il padre ha anche rivolto le sue minacce di morte nei confronti della sorella nell’ultimo periodo. Sorella, che sentita in sede di sommarie informazioni, oltre a confermare quanto denunciato dal padre in materia di tentato omicidio e di maltrattamenti in famiglia ha aggiunto di essere ormai terrorizzata dal fratello. Per tutta questa serie di motivi, Tardio Luigi è stato associato nella tarda serata di ieri presso la casa circondariale di Lecce su disposizione del PM di turno Dott. Gagliotta. Il coltello è stato sottoposto a sequestro.


Foto relative alla notizia

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner