Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 17 agosto 2017 - Ore 13:48

Filobus e tangenti, gli sviluppi del caso

Filobus e tangenti, gli sviluppi del caso

Lecce - Caso Filobus, novità sull'inchiesta del presunto giro di riciclaggio e tangenti tra Lecce e Lugano.

L'affare fei filobus ruota intorno alla figura del professor Massimo Buonerba, nei confronti del quale è stata emessa ieri mattina una notifica di arresto da parte della polizia tributaria, l'uomo avendo appreso l'ordinanza si è sentito male ed è stato trasportato d'urgenza presso l'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce, dove è stato sottoposto a vari esami cardiologici, successivamente nel pomeriggio l'uomo è stato trasferito presso il carcere di Lecce.

L'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Buonerba, ex consulente di Palazzo Carafa, è stata emessa su richiesta del procuratore aggiunto della Repubblica di Lecce Antonio De Donno, dal gip Antonia Martalò.

Buonerba è solo l'ultimo degli indagati, infatti il 21 novembre scorso era stato arrestato il professor Giordano Franceschini docente dell'Università di Perugia, sul quale però non sarebbero gravati indizi di colpevolezza, tanto che l'uomo sarebbe stato scarcerato la settimana scorsa, su ordinanza del Tribunale del Riesame.

Nel fascicolo sarebbero emersi anche i nomi di Roberto figlio di Massimo Buonerba, oltre all'ex funzionario di una banca di Lugano Angelo Ferrari e Renata e Olivier e l'imprenditore bolognese Giorgio Zoboli, suoi familiari, accusati di reato a vario titolo come riciclaggio e favoreggiamento.

Secondo le indagini svolte dalla polizia tributaria, Buonerba avrebbe costretto il professor Franceschini a pagare delle tangenti per ottenere l'incarico di progettista dei filobus.

L'accusa parte da una segnalazione della magistratura elvetica per un conto corrente sospetto sul quale erano stati versati circa 2 milioni di euro, più un secondo conto corrente con 800 mila euro e secondo le indagini, i soldi di tali conti sarebbero riferibili a Buonerba e alle tangenti.

L'Avv. Sabrina Conte, legale di Buonerba non rilascia dichiarazioni, sulla vicenda dell'arresto tutti tacciono e non vi sono ancora comunicazioni ufficiali.

Daniela Coluccia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner