Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 17 novembre 2017 - Ore 18:38

Addetti all’assistenza oncologica domiciliare, una silenziosa protesta

Addetti all’assistenza oncologica domiciliare, una silenziosa protesta

Lecce - Gli addetti all’assistenza oncologica domiciliare protestano da giorni in presidio permanente negli spazi della Asl leccese. La loro è una protesta silenziosa perché rispettano il dolore dei pazienti e chiedono, senza alzare la voce ma con perseveranza, la proroga dei contratto di lavoro anche per il 2012.

Stamattina la protesta si è spostata presso l’oncologico Giovanni Paolo II  e ha visto anche la partecipazione di tanti malati che usufruiscono da tempo del loro servizi0 e senza il quale avrebbero decisamente molti disagi da affrontare, oltre alla malattia.

E' atteso, per domani, a Roma, un incontro tra le delegazioni tecniche dell’assessorato pugliese alla Sanità e quelle del Ministero. L'obiettivo è quello di sbloccare 400 milioni di euro che darebbero un pò di respiro alla sanità pugliese.

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner