Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 20 novembre 2017 - Ore 18:24

Titoli di sosta contraffatti, condannato per truffa un automobilista

Titoli di sosta contraffatti, condannato per truffa un automobilista

Lecce - Un automobilista leccese è stato condannato per truffa per aver esposto un titolo di sosta contraffatto su una vettura parcheggiata in pieno centro cittadino. I fatti risalgono al 5 marzo 2013 e nei giorni scorsi, al termine del primo grado di giudizio, è arrivata la sentenza della seconda sezione penale del Tribunale di Lecce, che ha condannato ex art. 640 c.p. a dieci mesi di reclusione l’imputato (pena sospesa), a una multa di 250 euro e a un risarcimento nei confronti di Sgm di 1000 euro. Fu un ausiliario del traffico a segnalare il ticket, palesemente contraffatto nei colori e nei caratteri di stampa, sul parabrezza di un’autovettura parcheggiata in via Campania. A seguito dell’intervento degli operatori della Polizia Municipale si risalì all’identificazione del proprietario del mezzo, nei confronti del quale Sgm decise di procedere con una querela. La società, difesa dall’avvocato Andrea Oliva, si è costituita parte civile nel successivo giudizio che è arrivato all’epilogo nei giorni scorsi. 

“Il fenomeno della contraffazione dei titoli di sosta purtroppo esiste - commenta il presidente di Sgm Mino Frasca - e i ripetuti episodi degli ultimi tempi ci hanno portato a una severa opera di controllo e contrasto di questi tentativi di truffa. Come più volte ho ribadito in passato, non si tratta tanto di un danno a Sgm, quanto di un sopruso nei confronti di tutti gli automobilisti che pagano regolarmente la sosta. Ho chiesto agli ausiliari una sensibilità e un’attenzione particolari nella osservazione e nella verifica dei ticket esposti. Purtroppo, questi episodi rischiano di incrinare quella relazione di correttezza, trasparenza e collaborazione che ho chiesto ai cittadini e che pretendo nel rapporto tra loro e l’azienda. Mi auguro che la sentenza di condanna di questo automobilista e il clamore che può seguirne fungano da deterrente per altri tentativi. Ribadisco per l’ennesima volta che, denunciando i presunti furbetti della sosta, intendiamo tutelare prima che Sgm tutti i cittadini leccesi onesti e le loro sacrosante aspettative di lealtà e correttezza che nutrono nei nostri confronti”. 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner