Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 21 novembre 2017 - Ore 12:41

Gli altri utenti stanno guardando:

Maltratta e ferisce il suo cane. Denunciato 25enne

Maltratta e ferisce il suo cane. Denunciato 25enne

Lecce - Intorno alla mezza notte, il personale della Sezione Volanti è intervenuto in via Dalmazia dove una signora aveva chiamato il 113, riferendo che un suo condomino, del terzo piano, stava maltrattando il proprio cane. I poliziotti, giunti sul posto, notavano sul balcone del terzo piano la presenza di un uomo e sentivano un cane abbaiare, subito dopo la tapparella della porta che dava sul balcone veniva abbassata.

La donna raccontava agli agenti che intorno a 00.40 era stata svegliata dall’abbaiare del suo cagnolino e contemporaneamente aveva udito il guaito di un cane e dei rumori provenire dal terzo piano dove vive un ragazzo che, a dire della donna, abitualmente maltratta il cane che possiede. La signora spiegava di aver sentito dei colpi infrangersi contro la ringhiera in ferro del terrazzino ed il suo vicino di casa dire in dialetto leccese al cane “te ciu” (ti uccido). I poliziotti si recavano al terzo piano dove suonavano più volte al campanello e solo dopo numerosi tentativi un ragazzo apriva il portone.

In casa vi erano tre studenti 25enni, uno dei tre, alla vista dei poliziotti si mostrava agitato e, urlando senza motivo, diceva di non gradire la loro presenza, vantando la conoscenza di alti funzionari della Polizia di Stato a cui si sarebbe rivolto. Invitato a non ostacolare il corso degli accertamenti, il ragazzo inizialmente, a specifica domanda degli operatori, riferiva di non possedere alcun animale, poi ha precisato che il suo cane si trovava presso l’abitazione dei genitori. A quel punto, gli agenti dichiaravano di averlo visto sul terrazzo insieme ad un cane e gli chiedevano di aprire la porta.

A prima vista il cane, di razza pastore tedesco di nome Rocky, sesso maschile e munito di microchip, appariva in buone condizioni e si avvicinava agli operatori per farsi accarezzare. Proprio a seguito di tali carezze, uno degli agenti, notava che sul dorso dell’animale, il pelo era bagnato e per terra vi erano delle macchie di sangue ed un vetro rotto. Veniva richiesto l’intervento del veterinario reperibile dell’ASL, la quale dopo una prima verifica sull’animale, lo ha trasportato presso il canile Municipale di Lecce per gli opportuni accertamenti sanitari. Il proprietario di Roky è stato indagato in stato di libertà per maltrattamenti dal momento che anche i suoi due coinquilini hanno confermato quanto denunciato dalla vicina di casa.

Successivamente a seguito di attività d’indagine si riusciva ad attribuire al denunciato anche il maltrattamento avvenuto nella pubblica via, sempre dello stesso cane, ripreso dalla telecamera di videosorveglianza di un negozio il giorno 22 febbraio scorso, che lo ritraeva mentre tirava dei violenti calci al povero cucciolo.


Foto relative alla notizia

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner