Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 17:37

Si denuda davanti ad una donna, nei guai 31enne

Si denuda davanti ad una donna, nei guai 31enne

Lecce - Intorno alle ore 19,40 circa di ieri una volante è intervenuta in Via Formoso Lubello dove era stata segnalata la presenza di un uomo che aveva molestato una donna denudandosi e mostrandole i genitali. L’uomo, di corporatura media, alto circa 170, indossava abiti scuri, una sciarpa nera ed un paio di scarpe gialle. Uno dei poliziotti intervenuti ha percorso a piedi il tratto di strada da via Argento a via Formoso Lubello mentre l’autista della volante effettuava il giro dal senso di marcia consentito per chiudere le vie di fuga. Il soggetto segnalato è stato rintracciato a metà della via Formoso Lubello seduto dietro alcune impalcature.

Immediatamente bloccato è stato accompagnato in Questura ed identificato. Si trattava di un leccese dell’83, incensurato. E' stata rintracciata anche la donna molestata, una leccese quarantenne, che ha riferito di essere stata avvicinata dall’indagato in una strettoia di via Argento, dove l’uomo si era slacciato i pantaloni e, esponendo i genitali, proferiva frasi oscene. La donna, spaventata, si è allontanata ed ha allertato il 113, e continuando a camminare ha fatto il giro dell’isolato e prima di giungere alla sua abitazione ha ritrovato lo stesso giovane che l’aspettava sotto le impalcature di Via Formoso Lubello e che di nuovo la invitava ad avvicinarsi.  E' stata poi rintracciata un’altra donna che era stata oggetto di analoghe molestie, una leccese ventinovenne che il 18 marzo scorso in via Via Manzoni era stata avvicinata dal fermato che anche in quella circostanza avrebbe mostrato i genitali proferendo frasi oscene. L'uomo è stato riconosciuto dalle vittime. Al momento del controllo della Polizia l’uomo, poi denunciato per molestie aggravate e atti osceni in luogo pubblico, indossava un paio di pantaloni con una cucitura “a strappo”.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner