Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 21 ottobre 2017 - Ore 03:23

In fuga dopo il furto: beccato ladro, complice e refurtiva

In fuga dopo il furto: beccato ladro, complice e refurtiva

Lecce - Nel pomeriggio di ieri, su segnalazione di un furto in appartamento giunta al numero di pronto intervento “113”, il personale della sezione Volanti è intervenuto in zona Rudiae-Ferrovia dove è stata notata un’autovettura Renault Scenic di colore nero, con una persona alla guida, ferma al centro della strada, che impediva ad altri veicoli di svoltare.

Sebbene non ci fossero, al momento, elementi diretti a sospettare, gli operanti hanno rilevato il numero di targa del veicolo ed invitato il conducente a spostarsi per consentire il transito della Volante. Giunti nei pressi dell’abitazione segnalata, gli agenti hanno notato che il cancello metallico di accesso al cortile era socchiuso ed una finestra aveva un vetro in frantumi. Gli agenti sono entrati, quindi, nell’abitazione e si sono diretti verso una stanza della casa dalla quale provenivano dei rumori; qui hanno sorpreso un individuo calarsi dal balcone per poi fuggire in direzione della ferrovia. 

Il soggetto, poi identificato per D.P.G,  leccese del’80, è statoa fermato, dopo una lunga fuga a piedi, da un secondo equipaggio della Polizia che gli ha rinvenuto addosso un paio di guanti da meccanico (usati probabilmente per non lasciare impronte), un cacciavite di grosse dimensioni - celato all’altezza della schiena ed infilato nella cinta dei pantaloni - verosimilmente utilizzato per forzare la finestra ed accedere all’interno dell’abitazione, un apparato ricetrasmittente (Walkie-Talkie) acceso e perfettamente funzionante, oltre ad un telefono cellulare marca Samsung modello GT-E1270 completo di SIM.  

Inoltre, nella tasca del giubbotto, è stata rinvenuta della refurtiva consistente in una custodia per gioielli contenente tre medaglie in bronzo commemorative, un rotolino di carta contenente 30 monete da lire cinque (vecchio conio), un orologio da polso placcato oro, privo di cinturino, marca “LANCO” non funzionante. Tenuto conto delle circostanze e del rinvenimento del Walkie-Talkie, reputando che questo poteva essere usato per comunicare con un complice che doveva trovarsi a breve distanza, i poliziotti hanno deciso di effettuare accertamenti sulla vettura incrociata al loro arrivo. Individuato l’uomo visto alla guida, identificato per C.E., leccese del’66, gli agenti hanno proceduto ad una serie di verifiche, riscontrando che sul cellulare in uso all’uomo vi era registrato il numero dell’atro fermato e che gli stessi si erano sentiti più di una volta, proprio in coincidenza con l’orario del furto. 

A seguito di ciò si è proceduto ad ulteriori controlli che hanno consentito di rinvenire, all’interno dell’abitacolo della vettura in uso all’uomo, arnesi atti allo scasso, una cesoia, un coltello, oltre una torcia, un fischietto ed un binocolo. L’uomo, inoltre, ha consegnato ai poliziotti il caricabatteria di una ricetrasmittente che risultava essere della stessa marca “AVIDSEN s.r.l.” e compatibile alla  ricetrasmittente in possesso del suo complice. Alla luce di quanto sopra, i due uomini sono stati tratti in arresto poiché colti nella flagranza del reato di furto in abitazione in concorso tra loro e sottoposti al regime degli arresti domiciliari, mentre la refurtiva rinvenuta è stata riconsegnata ai legittimi proprietari.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner