Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 18 agosto 2017 - Ore 14:35

Finge di esser stata rapinata per intascare 4mila euro. Denunciata

Finge di esser stata rapinata per intascare 4mila euro. Denunciata

Lecce - La mattina del 22 gennaio scorso una 53enne leccese si è presentata presso l’Ufficio denunce della Questura del capoluogo, raccontando di aver appena subìto una rapina. La donna, impiegata presso una sub-agenzia assicurativa, ha dichiarato di essere stata avvicinata mentre stava camminando a piedi in viale Gallipoli, nelle vicinanze della sede dell’Anas all’incrocio con via Lombardia, da due uomini scesi da un’auto grigia, presumibilmente una Lancia vecchio modello. I due, secondo il racconto fornito, le si avvicinavano spingendola contro una recinzione per poi rubarle la borsa all’interno della quale vi erano 3.900 euro in contanti, provento di alcuni premi assicurativi che la donna stava andando a consegnare nella sede principale dell’agenzia.

Il racconto della donna, però, presentava da subito alcuni elementi di dubbio, primo fra tutti la circostanza per la quale un evento così grave come una rapina, avvenuto in pieno giorno, in un orario in cui viale Gallipoli è particolarmente trafficato, non fosse stato notato da nessuno; appariva altrettanto strano che la donna non avesse individuato con certezza il modello dell’auto a bordo della quale un terzo complice, posto alla guida, sarebbe fuggito insieme agli altri due subito dopo la rapina, sempre stando alla versione fornita dalla 53enne, dileguandosi poi all’altezza del rondò all’incrocio con viale Otranto; infine, la donna, subìta la rapina, anziché chiamare immediatamente il 113 sarebbe giunta a piedi in Questura attendendo il suo turno all’Ufficio denunce.

Partendo da questi elementi di forte dubbio e da alcune riprese di sistemi di videosorveglianza della zona, che mostravano la denunciante passare nei momenti antecedenti la rapina da viale Gallipoli senza alcuna borsa, gli investigatori della Squadra mobile hanno così iniziato a sospettare che la ricostruzione fornita dalla donna fosse stata inventata di sana pianta, al fine di appropriarsi della somma di denaro. Effettivamente la donna, messa alle strette di fronte alle proprie responsabilità, ha dovuto confessare il reato ed è stata denunciata in stato di libertà per appropriazione indebita e simulazione di reato.


Foto relative alla notizia

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner