Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 20 novembre 2017 - Ore 08:50

Atti persecutori e lesioni aggravate. Arrestato 35enne

Atti persecutori e lesioni aggravate. Arrestato 35enne

Vernole - Durante l’estate scorsa, presso la caserma dei Carabinieri di Vernole, una donna raccontava di aver avuto una relazione sentimentale e di convivenza con Giovanni Assenzio, trentacinquenne, originario di Salice Salentino. La relazione era stata interrotta a causa del comportamento violento dell’uomo. La donna raccontò di aver subito una serie di violenze ed aggressioni fisiche. L'uomo, inoltre, le aveva sottratto il cellulare e la obbligava ad avere rapporti sessuali. La vittima, esasperata dalle continue prevaricazioni e violenze consumate soprattutto tra le mura domestiche, aveva trovato la forza di ribellarsi. Un giorno, nel tentativo di raggiungere la sede della stazione dei Carabinieri di Vernole con la propria auto, lungo il tragitto era stata raggiunta e bloccata da Assenzio che, per impedirle di denunciarlo, la colpì con un pugno allo stomaco, costringendola a ricorrere alle cure presso il Pronto Soccorso dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce.

In quell'occasione, la donna denunciò tutte le violenze subite ai carabinieri che iniziarono ad indagare. Nel corso delle indagini, i carabinieri scoprirono che Assenzio, già in passato, aveva assunto lo stesso comportamento nei confronti di un’altra donna, venendo arrestato. Questo fatto, appreso dalla nuova compagna di Vernole, aveva contribuito a fare incrinare il loro rapporto. Il pubblico ministero Massimiliano Carducci ha ottenuto la misura cautelare dal Giudice per le indagini preliminari Antonia Martalò e così, Giovanni Assenzio è stato arrestato nel pomeriggio di ieri. L'uomo dovrà rispondere del reato di atti persecutori (stalking), lesioni personali aggravate, furto aggravato e violenza sessuale aggravata. I carabinieri di Vernole lo hanno condotto presso la sua abitazione d’origine e sottoposto ai domiciliari.


Foto relative alla notizia

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner