Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 18 novembre 2017 - Ore 15:08

Pastore ucciso nelle campagne, arrestato il suo datore di lavoro

Pastore ucciso nelle campagne, arrestato il suo datore di lavoro

Porto Cesareo - Potrebbe essere stato Giuseppe Roi ad aver ucciso il giovane pastore albanese 23enne Qamil Hyraj, trovato senza vita nelle campagne di Torre Lapillo, il 6 aprile scorso, freddato con un colpo di pistola alla testa mentre pascolava le pecore. A capo delle indagini, i carabinieri del comando provinciale di Lecce, coadiuvati dai colleghi della compagnia di Campi Salentina, che dopo mesi d'indagini, hanno stretto il cerchio proprio intorno alla figura del datore di lavoro, Giuseppe Roi, 31enne, del posto. 

L'uomo aveva allertato le forze dell'ordine verso le 14, raccontando ai militari di aver trovato il corpo senza vita del giovane. Stando a quanto emerso, pare che Roi, appassionato di armi, stesse sparando con una pistola calibro 22 contro un vecchio frigorifero, poco distante, seduto su un muretto, il pastore albanese che controllava il gregge. Un dei colpi avrebbe centrato il frigorifero, mentre un secondo sparo non ha lasciato scampo al pastore 23enne.

Maggiori dettagli verranno forniti nel corso della conferenza stampa che si terrà questa mattina.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner