Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 25 novembre 2017 - Ore 10:31

Trovata ad Anzio la latitante Rosa Della Corte

Trovata ad Anzio la latitante Rosa Della Corte

Lecce - Si è conclusa con la sua cattura, la latitanza di Rosa Della Corte, la donna detenuta a Lecce nel carcere di Borgo San Nicola. La giovane, scappata nei giorni scorsi al termine di un permesso premio, è stata rintracciata nella tarda mattinata di oggi dai Carabinieri della Compagnia di Anzio, comune non distante da Roma. Nelle scorse ore, il fidanzato Lorenzo Trazza, cuoco di Muro Leccese, anche lui irreperibile da giorni, si è presentato spontaneamente presso la stazione dei carabinieri del quartiere capitolino Eur. Lorenzo dovrà rispondere di favoreggiamento. Secondo il racconto del giovane, i due sarebbero partiti per Roma ed avrebbero trascorso gran parte del tempo a dormire in spiaggia sul litorale romano, in particolare ad Ostia.

Rosa Della Corte, 29 anni di Casandrino (in provincia di Napoli), è accusata di aver ucciso, il 4 aprile del 2003, il militare Salvatore Pollasto, suo fidanzato trovato senza vita all'interno della sua Y10, parcheggiata in una stradina chiusa del comune campano.

A capo delle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Lecce, la Dottoressa Mininni ed i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Maglie, in collaborazione con il Comando di Polizia Penitenziaria di Lecce e con l’ausilio investigativo dei Carabinieri delle Compagnie di Anzio e Ostia e della Squadra Mobile di Reggio Emilia. 

Attraverso l’analisi di numerosi tabulati telefonici di parenti ed amici dell’evasa, è stato individuato dapprima il nuovo numero di cellulare utilizzato da Rosa e successivamente, attraverso un tracciamento di celle, la località di Ostia dove la stessa ha soggiornato negli ultimi giorni. Successivamente, mediante intercettazione telefonica del numero, gli investigatori hanno captato, nella tarda serata di ieri, una telefonata ad un parente di Reggio Emilia e da quel momento si è cercato incessantemente di capire l’eventuale collegamento nella zona di Tor San Lorenzo, cella agganciata dal telefono. E’ stata quindi individuata, attraverso riscontri telefonici e anche importanti informazioni assunte sul territorio, l’abitazione di un cittadino rumeno dove la stessa veniva ospitata e con il quale aveva stretto amicizia nei giorni della sua latitanza. Grazie alla preziosa collaborazione dei Carabinieri di Anzio, puntualmente indirizzati e coordinati dal Nucleo Operativo di Maglie, questa mattina è stata fatta irruzione nella villetta di Tor San Lorenzo. Così, Rosa Della Corte è stata arrestata mentre era ancora in compagnia del rumeno, la cui posizione è tuttora al vaglio degli inquirenti.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner