Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 24 agosto 2017 - Ore 10:55

Mette a segno alcuni furti nel paese. Denunciato

Mette a segno alcuni furti nel paese. Denunciato

Squinzano - Nella giornata di mercoledì, i carabinieri della Stazione di Squinzano hanno proceduto al deferimento in stato di libertà di un trentenne C.C., nato a Campi Salentina ma residente a Squinzano, censurato, per il reato di furto aggravato. Lo stesso era già stato denunciato il 22 aprile scorso per il reato di ricettazione: durante una perquisizione effettuata quel pomeriggio fu trovato in possesso di svariati formaggi e salumi sottratti la notte precedente dal deposito di un ambulante di Squinzano.

In quell'occasione dichiarò di averli acquistati da ignoti. La notte tra il 30 aprile ed il 1 maggio 2014 è stato poi commesso un furto presso il bar "Monte", sito in Casalabate: sono stati asportati diversi generi alimentari (tra cui anche gelati e liquori), due affettatrici molto costose e strumenti musicali che il proprietario, appassionato di musica, deteneva. Il danno è stato notevole. Dalle immagini ritratte dal sistema di videosorveglianza, sebbene i due ladri, fossero travisati, i carabinieri di Squinzano hanno percepito, dalla fisionomia e dalla postura, che uno dei due malviventi potesse essere il trentenne già denunciato per ricettazione.

Informato il pm di turno dei sospetti, la dottoressa Ruggiero ha subito decretato una perquisizione, a seguito della quale, pur non trovando la merce asportata, sono stati rinvenuti tuta e scarpe usate durante il furto. Portato in caserma per le pratiche di rito, il trentenne ha confessato di essere l'autore dei furti al bar Monte e all'ambulante di formaggi e salumi, nonché l'autore di un terzo furto perpetrato la notte tra il 29 e il 30 aprile, sempre a Casalabate, presso una commerciante ambulante di frutta e verdura al quale avevano rubato la merce e le bilance. Il trentenne, vistosi braccato, ha deciso di collaborare, non facendo però il nome del complice che, a suo dire, avrebbe "recuperato" le due diverse Fiat Panda usate per effettuare i tre furti. Nella giornata di ieri le auto sono state recuperate: una a Trepuzzi, in ottimo stato, restitutita al proprietario; l'altra parzialmente bruciata a Squinzano. Entrambe erano state rubate a Squinzano.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner