Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 18 novembre 2017 - Ore 05:46

Rapinò e aggredì un pastore con tre complici, arrestato 34enne

Rapinò e aggredì un pastore con tre complici, arrestato 34enne

Campi Salentina - I Carabinieri dell'Aliquota Operativa della Compagnia di Campi Salentina, nel pomeriggio di ieri, hanno eseguito un'Ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Salvatore Esposito, 34enne di San Pietro Vernotico, residente a San Pancrazio Salentino, censurato, celibe, pastore di professione. Esposito è stato arrestato per rapina aggravata e lesioni personali aggravate in concorso con altri tre soggetti. I quattro, il 4 maggio del 2013, in località Chiodi di Nardò, malmenarono un pastore rumeno con il manico di un coltello, ferendolo al capo, per sottrargli tutte le capre e le pecore non registrate dal gregge che stava conducendo al pascolo e rubarono inoltre i suoi due telefoni cellulari, dopo aver legato il pastore rumeno ad un albero.

Quest'ultimo riuscì a liberarsi ed a chiedere aiuto solo dopo un'ora e mezza. A seguito degli arresti, avvenuti il 16 gennaio 2014, in esecuzione di un'altra Ordinanza di custodia cautelare in carcere, il Tribunale del Riesame di Lecce, pochi giorni dopo, liberò solo Salvatore Esposito, avendo rilevato delle difformità tra la descrizione fornita dalla vittima sullo stesso, prima in sede di denuncia (presso la Stazione di Porto Cesareo) e successivamente in sede di individuazione fotografica (presso la Compagnia di Campi Salentina). Il Pubblico Ministero, il dottor Carducci, ha quindi chiesto al G.I.P., una ricognizione di persona nelle forme dell'incidente probatorio, tenutosi poi il 4 aprile scorso. Il pastore rapinato, dopo aver fornito una descrizione molto dettagliata del rapinatore, sul quale nutriva dei dubbi, è stato fatto accomodare dietro un vetro protetto, oltre il quale vi era Esposito affiancato da tre persone notevolmente somiglianti. Il pastore, così, è riuscito ad individuare il suo aggressore. Visto il buon esito dell'incidente probatorio, il dottor Carducci ha chiesto l'emissione di una seconda Ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del soggetto, concessa dal G.I.P.

Esposito è stato trasferito presso il carcere di Borgo San Nicola.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner