Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 24 ottobre 2017 - Ore 13:24

Operazione "Aequanius": 7 arresti per estorsione ed usura

Operazione "Aequanius": 7 arresti per estorsione ed usura

Lecce - Dalle prime ore della notte, militari del Comando Provinciale carabinieri di Lecce stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare a carico di 7 persone (2 in carcere e 5 agli arresti domiciliari) emessa dal GIP del Tribunale di Lecce – Dott. Simona Panzera. I 7 soggetti sono tutti ritenuti a vario titolo responsabili dei delitti previsti ex artt. 81 e 110 C.P. e 644 e 629 c.p. e art. 132 D. Lgs.385/1993 TUB (Testo Unico Bancario).

Le indagini, avviate nel febbraio 2012, a seguito della denuncia di un imprenditore dell’area Nord salentina, hanno consentito di individuare l’esistenza di una piccola ma ben organizzata compagine dedita al mercato del credito “a strozzo”, che traeva la propria linfa dalle crescenti criticità economiche di piccoli imprenditori locali, con difficoltà ad accedere al credito ordinario. Dopo i primi riscontri, si sono aggiunte altre denunce che hanno contribuito a chiarire il quadro socio-economico di riferimento e a comprovare le condotte criminali.

Due degli arrestati, uno dei quali già condannato definitivamente per 416 bis, risponderanno, anche dell’aggravante del metodo mafioso, art. 7, L. 203/1991, avendo fatto riferimento a superiori referenze criminali, nell’ambito della SCU, al fine di costringere una delle vittime ad onorare i debiti usurari contratti, pena pesanti ritorsioni personali.

Tra gli arrestati, inoltre, figura anche un direttore di banca che in concorso con altri ha in più occasioni concesso in prestito somme di danaro, ottenendo in cambio interessi usurari, ovvero regalìe, per ritardare alcune operazioni bancarie, o per favorirne altre a favore degli imprenditori in difficoltà e come tali non affidabili.

Tra gli arrestati: Pasquale Giannotte, Ciro Iaia e Antimo Leone, Elio Quaranta, Antonio Olivieri, Luigi Albanese. All'appello mancherebbe una donna residente da qualche tempo in Germania.

Iaia e Olivieri (già condannato definitivamente per 416 bis, e residente nel vercellese), risponderanno dell’aggravante del metodo mafioso, essendosi rivolti ad esponenti della Sacra corona unita, per convincere le vittime a pagare i debiti contratti.

I sette individui, sono accusati a vario titolo di usura, estorsione e attività finanziaria abusiva. Dalle indagini è emerso che avessero messo su un giro di affari nei comuni di Salice Salentino e Guagnano,applicando tassi del 10% al mese. Tra gli arrestati, anche Luigi Albanese, direttore della filiale della Banca popolare pugliese di Guagnano. L'uomo avrebbe richiesto interessi usurari, in cambio di prestiti concessi a numerosi imprenditori, ai quali chiedeva anche regali e favori.

Il prestito dato attraverso un assegno postdatato, con scadenza a 30 giorni. Dalla somma veniva decurtato il tasso di interesse, nonostante la cifra da corrispondere sarebbe stata la stessa. Quando il prestito non veniva saldato nei tempi previsti, veniva staccato un altro assegno, con scadenza più lunga e così via.  A dare avvio alle indagini, la denuncia del titolare di una concessionaria d'auto.















Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner