Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 24 novembre 2017 - Ore 08:38

Abusa per anni della figlia della convivente. Arrestato 52enne

Abusa per anni della figlia della convivente. Arrestato 52enne

Sannicola - I Carabinieri della Stazione di Sannicola hanno arrestato Tommaso De Matteis, 52enne pregiudicato, con l’accusa di riduzione in schiavitù e violenza sessuale aggravata e continuata.Vittima della violenza e della riduzione in schiavitù è la figlia della convivente dell'uomo che solo oggi ha denunciato tutto ai Carabinieri.

La giovane ha raccontato delle sevizie subite nel corso degli ultimi sette anni, fatte di ripetute violenze sessuali accompagnate spesso da minacce e violenze varie. La minaccia più ricorrente era perpetrata con l’uso di due cartucce da caccia illecitamente detenute. Per non far parlare la ragazza, l’uomo gliele mostrava affermando di tenerle in serbo per lei se avesse rivelato a chiunque delle sue “attenzioni particolari”.

Ma non solo: ad intervalli regolari l’uomo sequestrava le sim card ed i cellulari della ragazza per impedirle di poter comunicare con l’esterno. La ragazza, impaurita da questi gesti, si era sempre rifiutata di rivelare a chicchessia delle violenze subite, compresa la madre che nulla sapeva di quanto succedeva nell’abitazione.

Continuamente violento e manesco, l’uomo aveva anche dimostrato la sua gelosia nei confronti dei vari fidanzatini della ragazza, soprattutto con l’attuale, testimone, in più di un’occasione, di minacce e violenze varie. Addirittura, per placarne la violenza, la ragazza è stata costretta, in una circostanza, a fingere di essersi lasciata con quest’ultimo. La giovane, dopo anni di silenzi, ha così raccontato tutto al fidanzato che l’ha spinta ad andare dai Carabinieri con la madre, messa a conoscenza dei fatti, per denunciare l'uomo.

I militari, dopo aver visto la ragazza ed averla fatta visitare da un medico (che ha attestato la presenza di ematomi sul volto compatibili con delle violenze fisiche subite) hanno immediatamente proceduto ad una perquisizione domiciliare e personale trovando sia le due cartucce da caccia illecitamente detenute sia, addosso al soggetto, le sim card della ragazza nonché un coltello con il quale l'aveva spesso minacciat. L’uomo, posto in stato di arresto, è stato immediatamente tradotto, su disposizione del Magistrato di turno, presso la Casa Circondariale di Lecce.


Foto relative alla notizia

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner