Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 16 agosto 2017 - Ore 19:40

Gli altri utenti stanno guardando:

Gdf: sequestrati 40 chili di bianchetto e oltre 3000 ricci

Gdf: sequestrati 40 chili di bianchetto e oltre 3000 ricci

Taranto - Nei giorni scorsi, nel corso di quattro distinte crociere operative predisposte dal Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari – nel Mar Grande e nelle acque di Scanzano Jonico – gli equipaggi delle unità navali delle Fiamme Gialle di Taranto hanno individuato e denunciato a piede libero – alle Procure di Taranto e Matera – quattro soggetti dediti alla pesca di novellame di pesce, comunemente definito “bianchetto”. Ponendo sotto sequestro oltre 40 Kg. di prodotto ittico e ben 80 metri di rete da circuizione con maglia strettissima, il cosiddetto “velo”, tipicamente utilizzata, in violazione delle disposizioni di legge, per la pesca del novellame, del quale sono proibite anche la detenzione e commercializzazione.

Analogamente, nel corso di due ulteriori crociere operative in località Lama e in Mar Grande, i finanzieri della Sezione Operativa Navale hanno sorpreso due soggetti a bordo di due natanti che – sprovvisti di qualsiasi tipo di autorizzazione – erano intenti alla pesca del riccio di mare, specie ittica di cui è consentita la pesca fino a mille esemplari al giorno per i pescatori professionali e fino a cinquanta esemplari al giorno per i pescatori sportivi.

Nell’occasione, i militari hanno rinvenuto a bordo dei natanti due recipienti contenenti oltre 100 Kg del prezioso echinoderma – corrispondenti a circa 3000 esemplari – che sono stati immediatamente rigettati in mare alla presenza dei trasgressori, a ciascuno dei quali è stata irrogata la sanzione amministrativa di 4000 Euro con il contestuale sequestro di due bombole da sub con erogatore.

Il pregiato prodotto ittico sequestrato nei vari interventi delle Fiamme Gialle – molto apprezzato e richiesto sulle tavole pugliesi – avrebbe fruttato, una volta immesso illegalmente in commercio, oltre 1500 Euro.

Gli interventi della Sezione Operativa Navale di Taranto confermano l’incessante l’impegno della Guardia di Finanza nel settore della tutela dell’ambiente e della salvaguardia della flora e della fauna marina, costantemente messe in pericolo dai comportamenti spregiudicati ed irresponsabili di soggetti che, in barba a qualsiasi etica ambientale e senza prestare la minima attenzione alla conservazione del territorio, aggrediscono in modo indiscriminato e selvaggio i fondali del litorale Jonico.


Foto relative alla notizia

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner