Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 25 novembre 2017 - Ore 10:20

Gli altri utenti stanno guardando:

Gdf Taranto: consuntivo delle attività svolte nel 2013

Gdf Taranto: consuntivo delle attività svolte nel 2013

Taranto - Nell'anno 2013, il Gruppo Aeronavale della Guardia di Finanza di Taranto, in linea con le direttive impartite dal Comando Generale del Corpo, a conferma del potenziamento e del contrasto agli illeciti che provocano nocumento alla spesa pubblica nazionale e comunitaria, ha incrementato la qualità dell’attività svolta in tutti i segmenti delle missioni istituzionali, attraverso la concretezza dei risultati conseguiti possibili grazie alle potenzialità tecnologiche e professionali offerte dai mezzi ai militari che operano in mare ed in cielo, nelle acque internazionali del Mar Adriatico e del Mare Ionio.

L’azione di contrasto ai fenomeni di illegalità in alto mare è stata sviluppata proiettando i mezzi aeronavali al controllo delle acque internazionali a tutela degli interessi economico-finanziari dello Stato e dell’Unione Europea; l’incessante opera di prevenzione e repressione delle attività illegali è stata orientata in modo tale da agire direttamente nelle acque internazionali dell’alto mare secondo le competenze della normativa interna che riconosce alla Guardia di Finanza una specificità nei compiti svolti in mare per la particolare idoneità delle sue dotazioni aeronavali.

I duri colpi inflitti alle organizzazioni criminali hanno permesso di sequestrare ingenti quantità di stupefacenti e minare le disponibilità degli uomini e dei mezzi utilizzati per il traffico illecito. In tal senso sono state tratte in arresto 26 persone, spesso in possesso di armi da guerra, e sequestrati 11 mezzi navali e 3 autovetture impiegate per il trasporto delle sostanze psicotrope.
Nel solo anno 2013 sono state sottoposte a sequestro oltre 6 tonnellate di marijuana e più di 7 tonnellate di hashish che se immesse sul mercato al dettaglio avrebbero fruttato decine di milioni di euro.

Ancora, nel 2013 si è osservata la ripresa del contrabbando di sigarette provenienti da Paesi extraeuropei: le indagini svolte hanno consentito, con il fondamentale contributo dei mezzi aeronavali, il sequestro di oltre 6,5 quintali di sigarette, il sequestro di 2 motoscafi e di 3 furgoni impiegati per il trasporto delle “bionde” oltre all’arresto di 3 persone ritenute responsabili del traffico illecito.
Anche nel campo della tutela del patrimonio ambientale sono state svolte azioni di controllo e repressione che hanno portato al sequestro di discariche abusive per circa 60.000 mq di estensione ed alla segnalazione all’ Autorità Giudiziaria di 4 persone e di una società per i reati di natura ambientale; per la tutela del patrimonio marittimo ed ittico le unità d’altura dipendenti dal Gruppo Aeronavale, durante la normale attività operativa di pattugliamento delle coste in alto mare, hanno sequestrato svariate attrezzature complete per la pesca a strascico ed elevato numerosi verbali per illeciti amministrativi.
Il comparto aeronavale d’altura del capoluogo jonico occupa, altresì, una posizione di rilievo nel quadro delle iniziative rivolte al contrasto dell’immigrazione clandestina via mare promossa dall’Agenzia europea per la gestione della cooperazione operativa alle frontiere esterne degli Stati membri dell’Unione Europea (FRONTEX): nel 2013, infatti, i militari del Gruppo Aeronavale di Taranto hanno tratto in salvo più di 4800 migranti in fuga dai Paesi in guerra, assicurando alla giustizia 38 “scafisti” e sequestrando 40 unità navali utilizzate per il deprecabile traffico di esseri umani.

Il significativo contributo fornito in tema di contrasto all’immigrazione clandestina è stata, ancora una volta, riconosciuta dalla Comunità Europea che ha attribuito al Gruppo Aeronavale di Taranto l’incarico di Centro di Coordinamento Locale con mansioni di attività di coordinamento e pattugliamento dei mezzi aeronavali operanti nell’area dell’Adriatico Meridionale e dello Ionio sino a tutta la Calabria, nell’ambito dell’operazione internazionale “AENEAS”.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner