Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 17:52

Scambio di droga all'ingresso di Lecce, arrestati dopo un inseguimento

Scambio di droga all'ingresso di Lecce, arrestati dopo un inseguimento

Lecce - Nel pomeriggio di ieri, il personale della Squadra Mobile di Lecce, impegnato in mirati e specifici servizi di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, ha tratto in arresto in flagranza di reato Alessio Ciriolo, ventiduenne di Casarano, con precedenti penali per reati contro il patrimonio, Davide Venuti, ventitreenne di Casarano, con precedenti penali per detenzione e cessione illecita di sostanze stupefacenti e per reati contro il patrimonio, Maikol Pagliara, ventitreenne di Arnesano, con precedenti penali per minacce e Valerio Pagliara, cinquantaduenne di Arnesano, con precedenti penali per detenzione e cessione illecita di sostanze stupefacenti.

I quattro uomini si sono incontrati nei pressi del bar Commercio di Lecce, arrivando su due autovetture distinte, una Matiz ed una Fiat Punto. Repentinamente gli occupanti della Punto, Valerio e Maikol Pagliara (padre e figlio), sono scesi dall’auto per avvicinarsi alla Matiz occupata da Ciriolo e venuti, consegnando loro un grosso involucro di carta contenente marijuana del peso di circa un chilogrammo.

Immediatamente i poliziotti sono intervenuti per bloccarli, e ne è nato un inseguimento in auto in via Adriatica, durato qualche minuto. Alessio Ciriolo, è sceso velocemente dall'auto per allontanarsi di corsa a piedi su via Orfano mentre le due autovetture si allontanavano verso le limitrofe vie cittadine. Ciriolo però è stato raggiunto subito dopo dagli operatori che lo hanno trovato in possesso dell’involucro contenente la sostanza stupefacente. Le auto con a bordo i concorrenti nel reato sono state inseguite e ricercate fino alla loro individuazione presso le rispettive abitazioni.
Le perquisizioni effettuate hanno consentito di rinvenire all’interno dell’abitazione in cui è domiciliato Maikol Pagliara, a Surbo, trentanove cartucce calibro 38.

D’intesa con il Sostituto Procuratore della Repubblica di Turno, Dott. Massimiliano Carducci, Ciriolo, Venuti e Pagliara Valerio sono stati tradotti in carcere, mentre Maikol Pagliara, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

La Redazione


Foto relative alla notizia

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner