Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 22 novembre 2017 - Ore 17:50

Laser da terra acceca pilota Alitalia

Laser da terra acceca pilota Alitalia

Salento - I laser di segnalazione sono un giochino sdoganato dai cinesi ai bordi delle strade che negli ultimi anni ha causato non poche polemiche nei campi di calcio di tutte le categorie, specie quando qualche specialista dei calci piazzati è intendo a eseguirne uno. Nessuno però si era mai spinto così oltre.

Dalla zona del monumento del Marinaio di Brindisi nel quartiere Casale un pilota Alitalia, impegnato nelle manovre di atterraggio è stato accecato da uno questi laser luminosi. Per fortuna l’episodio non ha avuto conseguenze per l’aeromobile che è giunto regolarmente a destinazione. Si trattava del volo AZ1623 dell’Alitalia, decollato alle 16.55 da Roma Fiumicino e giunto a Brindisi alle 18.10. La polizia si è recata immediatamente nella zona del monumento per individuare l’incosciente autore del gesto. Ma era scomparso.

Quello di accecare i piloti dei voli di linea in fase di atterraggio è ormai un gioco pericoloso sempre più frequente, ma mai era stato segnalato a Brindisi. Si tratta di un gesto che viene considerato gravissimo anche dal codice penale che prevede il reato di “Attentato alla sicurezza dei trasporti”. Per colpire gli aerei in fase di atterraggio vengono utilizzati laser di genere proibito, con una potenza superiore a quella consentita e che non possono essere posti in vendita. La legge ha equiparato questi tipi di laser a vere e proprie armi e chi ne è in possesso rischia il carcere da sei mesi a due anni.

Il fascio luminoso che ha colpito ieri sera la cabina di pilotaggio dell’aeromobile della nostra compagnia di bandiera è partito dalla zona del monumento al marinaio che viene sorvolata normalmente a bassa quota dagli aerei che atterrano quando il vento tira da nord. Episodi analoghi erano stati segnalati presso l’aeroporto di Bari dove per un certo periodo era diventata una pericolosissima moda. Ma mai allarmi di questo genere sono stati segnalati a Brindisi. La polizia ha effettuato una serie di controlli nella zona e altri servizi preventivi saranno effettuati nei prossimi giorni.

Matteo Bottazzo


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner