Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 21 novembre 2017 - Ore 14:48

Preso a pugni al semaforo per una lite alla guida, finisce in ospedale

Preso a pugni al semaforo per una lite alla guida, finisce in ospedale

Lecce - Quando si dice: non bisogna essere nervosi alla guida. Al volante il nervosismo gioca brutti scherzi e può arrecare danni. E sono gravi i danni riportati da un uomo che nella serata di ieri ha subito una violenta aggressione mentre era fermo nella propria automobile al semaforo rosso, a seguito di un futile alterco con un altro automobilista per motivi di viabilità. A dir il vero, si è andati ben oltre il semplice nervosismo. Così, una banale lite, come tante ne succedono nel traffico cittadino, si è trasformata in un grave episodio di cronaca.

Il tutto è avvenuto all'incrocio tra viale Grassi e via vecchia Carmiano attorno alle 20:15 di ieri sera, allorquando è giunta una richiesta d'aiuto al 113 da parte della vittima dell'aggressione. Agli agenti accorsi sul posto, l'uomo ha raccontato di essere stato dapprima affiancato al semaforo da una Lancia Y di colore scuro con a bordo due persone, con le quali aveva avuto poco prima un litigio per via di una manovra azzardata, per poi essere assalito e preso a pugni dal conducente, che gli ha sferrato diversi colpi al volto. Dopodichè i due giovani si sono velocemente allontanati. Successivamente, sul posto è stato fatto intervenire il personale del 118 che ha accompagnato all'ospedale Vito Fazzi il malcapitato, al quale, dopo il ricovero, è stato riscontrato un trauma maxillo-facciale e cranico commotivo, per una prognosi di almeno trenta giorni.

Nel racconto del fattaccio e prima di essere trasportato al nosocomio, però, l'uomo è riuscito a fornire alle forze dell'ordine anche il numero di targa della Lancia Y "incriminata". Così, dopo immediate ricerche e ad accertamenti effettuati, gli uomini della sezione Volanti sono riusciti a risalire all'intestatario della vettura, residente in provincia, il quale una volta raggiunto nella propria abitazione ha dichiarato che l'automobile era in uso al figlio, L.F.(queste le sue iniziali) di anni 40. In presenza degli agenti l'uomo ha quindi contattato il figlio quarantenne, comunicandogli di presentarsi immediatamente in Questura per chiarire la propria posizione in merito ai fatti accaduti. Giunto negli uffici di polizia, il giovane avrebbe inizialmente cercato di negare le proprie responsabilità, ma poi, messo alle strette, ha dovuto confessare di aver aggredito e preso a pugni sul volto il malcapitato automobilista. Per quanto riguarda il passeggero che era in macchina con lui, L.F ha dichiarato che è rimasto seduto in auto e non ha partecipato alle violenze.

Già nel corso della nottata si é così riusciti a rintracciare l'autore dell'efferato gesto e, pertanto, il grave episodio non è rimasto impunito. Per l'aggressore, infatti, è scattata immediatamente la denuncia in stato di libertà per lesioni personali gravi.

Matteo Sbenaglia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner