Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 18 agosto 2017 - Ore 20:27

Il padrone di casa non c'è e gli vendono gli elettrodomestici. Arrestati

Il padrone di casa non c'è e gli vendono gli elettrodomestici. Arrestati

Nardò - Nel pomeriggio di ieri, un uomo di Nardò, all'uscita da un bar del centro, è stato avvicinato da un individuo poi identificato per il 42enne Antonio De Benedittis, il quale gli ha proposto la vendita di un televisore, per la modica cifra di euro 100,00. L’uomo, non interessato direttamente all’acquisto, ha riferiva che invece l’affare poteva interessare ad un suo amico, e De Benedittis, ha fornito il proprio numero di telefono per poter avviare la trattativa.

Così, il soggetto interessato ha fissato un appuntamento per vedere di che articolo si trattasse.
L’acquirente, una volta arrivato nell’appartamento dove era stato fissato l'appuntamento, ha subito chiesto a De Benedictis se il televisore in vendita fosse suo poiché, strana circostanza, ne aveva posseduto uno che da poco tempo aveva venduto ad un suo parente al momento fuori città e tra l'altro, proprietario di quell'appartamento.

De Benedittis, imbarazzato, ha riferito così di essere ospite di un amico, ma il possibbile acquirente, non convinto della risposta, allontanandosi con un pretesto, ha telefonato al legittimo proprietario di casa il quale, ha negato di aver prestato casa al finto venditore ed a quel punto, l'uomo ha chiesto l’intervento di una volante del Commissariato di Nardò.

Il ladro, non accortosi dell’arrivo della volante, è stato colto in flagranza di reato, mentre era ancora all’interno dell’appartamento. Contattato il proprietario, è emerso che all'appello, al momento, mancherebbero alcuni elettrodomestici.

Altra sorpresa nel giardino dell'abitazione, dove nascosto sotto un albero, vi era un uomo, poi identificato per Giuseppe Calabrese. I due sono stati arrestati per il reato di furto in concorso. A carico di Calabrese anche il reato di violazione degli obblighi della Sorveglianza Speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel comune di Nardò. Dopo le formalità di rito i due malfattori sono stati tradotti presso la casa Circondariale di Lecce.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner