Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 21 novembre 2017 - Ore 14:40

Badante sposa 80enne e rimane vedova dopo 4 giorni

Badante sposa 80enne e rimane vedova dopo 4 giorni

Melissano - Ottantenne sposa la badante albanese e muore dopo appena quattro giorni dalle nozze. Sul caso ora indaga la magistratura, che dovrà stabilire se si sia trattato di circonvenzione d'incapace. Protagonista della vicenda, la 64enne Tatjana Xhelilaj.

La storia è nata a Melissano, comune di residenza del signor Antonio Miggiano, rimasto vedovo nel 2008, dopo oltre 30 anni di matrimonio e due figli. Così l'uomo dopo qualche tempo, decide di sposarsi nuovamente, ma rimane ancora una volta vedovo dopo appena un anno dalle nozze. A quel punto, nella vita di Miggiano compare Tatjana, (amica della cognata dell'uomo, che nel 2010 aveva anche sposato il fratello di Miggiano pochi giorni prima delle sua morte) ed inizia a prendersi cura di lui, anche quando qualche mese fa l'uomo scopre di essere affetto da un mare incurabile.

Il 12 aprile 2013 l'uomo infatti, viene ricoverato presso l'ospedale di Gallipoli e subito dimesso, poichè non c'era più nulla da fare. Le condizioni dell'80enne, diventano sempre più gravi tanto che il giorno dopo il suo ricovero, non riconosce nemmeno la nipote che era andata a fargli visita.

Il 14 aprile,invece è proprio la badante a contattare la nipote di Miggiano, con la scusa di darle una mano per fare una passeggiata allo zio. Ma una volta arrivata a casa dello zio, la nipote scopre che in relatà la badante, voleva fare un salto in municipio per sposare l'80enne in fin di vita. Le nozze si svolgeranno alla presenza un avvocato per Miggiano, e di un'amica albanese della donna, oltre che l'ufficiale di Stato civile. I figli dell'uomo vengono avvisati dalla cugina e nel pomeriggio si recano presso l'abitazione del padre, lo filmano mentre era sofferente nel letto e sporgono denuncia verso la donna. Così, ad appena 4 giorni dalle nozze, il 18 aprile, Miggiano muore. Dopo la morte del padre, i figli si rendono conto che il conto corrente dell'uomo era stato completamente prosciugato. La badante pare infatti abbia incassato due bonifici di 35mila e 36mila euro ed un prelievo con delega di 26mila euro da un deposito di risparmio.

Nelle prossime ore, il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lecce Annalisa de benedictis dovrà decidere se archiviare o meno l'inchiesta.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner