Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 24 novembre 2017 - Ore 17:50

Pagliaro accusato di aggressione. L'editore: "Una sceneggiata"

Pagliaro accusato di aggressione. L'editore: "Una sceneggiata"

Lecce - Ha riportato un trauma cranico, l'ausiliario del traffico che avrebbe litigato a causa di un grattino, con il presidente del gruppo Mixer Media Paolo Pagliaro.

Presunta vittima dell'aggressione, un dipendente della Sgm, Sergio Dell’Anna, che ha depositato una denuncia-querela nei confronti dell'editore. Il fatto sarebbe avvenuto in via Adua a Lecce.

Sarebbe diversa, però, la versione del presidente del movimento Regione Salento. I fatti risalirebbero al 26 novembre scorso (giorno dopo la sua nomina a vicepresidente nazionale di Moderati in rivoluzione).

Il dipendente della Sgm ha dichiarato di essere stato aggredito dall’editore che lo avrebbe beccato mentre stava scrivendo un verbale contro di lui. Di tutt'altro avviso Paolo Pagliaro secondo il quale si sarebbe trattato di una simulazione messa in scena dall'ausiliario. E così il contenzioso arriverà in tribunale.

Secondo l'ausiliario, erano le 11.30 del 26 novembre appunto. In via Adua, era parcheggiata un’Audi Q7 sprovvista del tagliando e di proprietà di Pagliaro. Così il dipendente della Sgm avrebbe provveduto a multarlo. A quel punto, sempre secondo il racconto di Dell'Anna (che prima di compilare il verbale, pare abbia aspettato qualche minuto), l’editore accortosi della multa, avrebbe iniziato ad apostrofarlo ed a strattonarlo fino a farlo cadere per terra.

Dell’Anna subito dopo la presunta aggressione ha richiesto l'intervento dei soccorsi ed una volta arrivato al Vito Fazzi i medici gli hanno diagnosticato un trauma cranico di lieve entitàtità con prognosi di 10 giorni.

La versione di Paolo Pagliaro, invece, è completamente differente. L’editore ha dichiarato che quella mattina si stava recando, assieme alla moglie, presso il Liceo Palmieri per un incontro con gli insegnanti del figlio. Dopo aver parcheggiato l’auto però, si sarebbe reso conto che il proprio abbonamento era scaduto, e sarebbe andato a prendere il grattino mentre la moglie continuava a dirigersi in direzione della scuola.

"Tornando alla macchina, ho visto un ausiliario del traffico che qualche istante prima avevo scorto con mia moglie. Per fargli capire che ero a pochi metri di distanza, ho premuto il pulsante della chiave dell’auto per l’accensione delle luci. A lui ho subito esibito il grattino appena acquistato, ma non è servito per fargli passare una voglia matta di farmi la multa".

"Guardi, ho parcheggiato pochi istanti fa, ha incrociato da lontano me e mia moglie, mi sono allontanato giusto il tempo necessario per prendere il grattino. E lui mi ha risposto: Io la multa devo fartela lo stesso.

"Scusi, ma perché questo abuso? Se ho il grattino in mano e l’orario è esattamente questo, perché deve multarmi?", ha chiesto l’editore, secondo il quale poi, sarebbe stato il dipendente della Sgm ad apostrofarlo ed a gettarsi per terra fingendo un’aggressione.

"Una sceneggiata che mi ha lasciato a bocca aperta e ferito perché ne ho colto subito la volontà lesiva nei miei riguardi. Ho chiamato subito io carabinieri e vigili urbani, per far accertare loro i fatti e sentirmi tutelato quale parte lesa di un comportamento inqualificabile. Le forze dell’ordine hanno verbalizzato quanto accaduto ed ascoltato i testimoni presenti. Eventuali ricostruzioni fantasiose dell’episodio troveranno immediata smentita nei verbali".

A confermare la versione del presidente di Mixer Media pare ci siano anche alcuni testimoni.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner