Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 23 novembre 2017 - Ore 17:31

Operazione "Reset": dopo le sparatorie a Lecce arrivano 4 arresti

Operazione "Reset": dopo le sparatorie a Lecce arrivano 4 arresti

Lecce - Alle prime ore di questa mattina, il personale della squadra mobile di Lecce, con l'ausilio degli agenti della Questura di Napoli e del reparto prevenzione crimine di Lecce, ha eseguito quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal giudice per le indagini preliminari su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. I provvedimenti sono stati emessi a carico di soggetti ritenuti membri della Sacra Corona Unita e dediti al traffico di sostanze stupefacenti. L'operazione è stata denominata "Reset".

Alcuni soggetti arrestati, sono stati coinvolti negli ultimi giorni nelle sparatorie che hanno interessato il capoluogo salentino.

Tra gli ultimi episodi, il ferimento di Alessio Bellanova, gambizzato nel portone della sua abitazione in via Cavalieri di Vittorio Veneto 35 a San Pio. Il 28enne, pare sia molto vicino ad un altro volto noto alle forze dell'ordine, Davide Vadacca, per il quale, qualche tempo fa, furono realizzati dei finti manifesti funebri affissi proprio vicino al cimitero di Lecce. Sempre la scorsa settimana, nelle giornata di venerdì, sarebbero stati esplosi almeno tre colpi d'arma da fuoco nel parcheggio del centro sportivo in via Adriatica. Nella notte tra sabato e domenica scorsi invece, poco dopo la mezzanotte, è stato preso di mira dai malviventi, con nove colpi d'arma da fuoco il bar Bellini dei Salesiani. Ultimo episodio in ordine di tempo, la sparatoria contro un negozio d'abbigliamento cinese ed un portone di viale della Libertà.

Le manette sono scattate, quindi, ai polsi di: Salvatore Notarnicola, 32enne di Torchiarolo residente a Lecce, Luca D’Attis, 34enne di Lecce, Alessio Bellanova, 28enne di Campi Salentina residente nel comune di Lecce e Davide Vadacca, 31enne leccese.

Il sospetto è che i quattro uomini facciano parte del clan di Roberto Nisi, arrestato nell’operazione Cinemastore.

Vadacca è stato arrestato mentre era in vacanza a Pompei. Secondo gli inquirenti, il giovane avrebbe avuto il compito di controllare il traffico di sostanze stupefacenti nel territorio leccese.


La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner