Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 15:57

Operaio morto nel salumificio Scarlino, arrestato l'amministratore unico

Operaio morto nel salumificio Scarlino, arrestato l'amministratore unico

Lecce - E' stato arrestato l'amministratore unico del salumificio “Scarlino”, il 51enne Attilio Scarlino. A disporne l'arresto, la Procura di Lecce, a conclusione di un vertice tenutosi nella giornata di ieri.

Attilio Scarlino era stato iscritto nel registro degli indagati (assieme ad Antonio Scarlino, responsabile della sicurezza, e Luigi De Paola, capo reparto), dopo la morte, avvenuta il 30 agosto scorso, dell'operaio 53enne Mario Orlando.

I reati ipotizzati sono quelli di rimozione od omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro e di morte come conseguenza di altro reato, in quanto i macchinari usati dall’azienda erano dotati di un sistema di sicurezza che sarebbe stato rimosso.

Attilio Scarlino, ritenuto responsabile della presunta manomissione del cancelletto di sicurezza dell’impastatrice in cui ha perso la vita l’operaio, ora è ai domiciliari.

Le accuse presenti nell’ordinanza di custodia cautelare, firmata dal giudice delle indagini preliminari Antonia Martalò sono: rimozione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro e morte come conseguenza del primo reato. La misura è legata al rischio di reiterazione del reato, nonchè al pericolo di inquinamento probatorio.

Nelle undici pagine di provvedimento si legge: "La protervia e la spregiudicatezza di Scarlino nel perseguire il proprio interesse personale ed economico in spregio della vita umana di Orlando lo ha portato fino al punto di contattare l’azienda produttrice del macchinario in cui era rimasto schiacciato Orlando, intimando ai funzionari addetti di non consegnare alcun documento agli inquirenti che svolgevano le indagini".

Pare inoltre che, qualche giorno dopo il terribile incidente, qualcuno sia entrato nell'azienda sotto sequestro, ed abbia cercato di rimettere a posto i macchinari manomessi.

Azzurra Monaco


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner