Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 22 ottobre 2017 - Ore 21:22

Incastrato dalle foto sul Social network, arrestato ladro seriale

Incastrato dalle foto sul Social network, arrestato ladro seriale

Trepuzzi - I carabinieri della Stazione di Trepuzzi hanno eseguito nella serata di ieri una Ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Hajdari Gennaro, pluripregiudicato 30enne di Palermo, residente a Lecce nel campo nomadi "Panareo". L'Ordinanza del GIP Giovanni Gallo, su richiesta del PM Giuseppe Capoccia, riunisce i gravi indizi di colpevolezza di Hajdari in ordine a ben cinque furti in abitazione aggravati, consumati o tentati. L'indagine della Stazione di Trepuzzi, effettuata in collaborazione con l'Aliquota Operativa della Compagnia di Campi Salentina e con numerose Stazioni della provincia di Lecce, nasce dal penultimo colpo, avvenuto il primo agosto scorso intorno alle ore 20.00 a Trepuzzi.

In quel caso la padrona dell'abitazione, sorprese i ladri al momento della fuga, intenti a scappar via con circa 4.000 euro in gioielli. Per ultimo vide uscire di casa proprio Hajdari Gennaro, del quale fornì una descrizione dettagliata. I militari così, grazie ad una telecamera posta molto in lontananza, riuscirono anche a ricostruire la dinamica del furto e documentarono che, quel giorno, una Station Wagon scura di grossa cilindrata si era avvicinata all'abitazione; uno dei componenti della banda era uscito con un piede di porco; dopo aver suonato il campanello e non aver ottenuto risposta l'uomo con il piede di porco iniziò a forzare la porta d'ingresso consentendo l'accesso ai complici, due o tre; l'azione in tutto è durata non più di tre minuti. Così i militari di Trepuzzi, si sono confrontati con i colleghi delle Stazioni vicine e si è scoperto che il modus operandi era riscontrabile in diversi casi di furti in abitazione commessi quest'ultima estate. In quattro di essi (un furto tentato a Novoli alle 10.00 dello stesso primo agosto e tre consumati: uno a Lecce alle 19.30 del 12.07.2013; un altro a Novoli alle 21.15 sempre del 12.07.2013; l'ultimo commesso a Campi il 04.08.2013 alle ore 09.45), come nel caso di Trepuzzi, i proprietari di casa nel rientrare avevano incrociato i malviventi, e di essi ricordavano chiaramente il "capobanda", descritto, con normale approssimazione, molto similmente all'ultimo uomo uscito di casa dal furto di Trepuzzi. Ne è nata una frenetica ricerca di persone sospettabili e soprattutto di fotografie recenti, per costituire un robusto fascicolo da sottoporre ad "individuazione". Per quanto riguarda Hajdari, una grossa mano l'ha data un noto social network: riconosciuto senza ombra di dubbio da tutte e cinque le vittime. Sono ancora in corso le indagini per individuare i restanti componenti della banda, sicuramente più circospetti del probabilissimo "capo".


Foto relative alla notizia

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner